Per la prima volta dopo 40 anni, niente dischi britannici nelle classifiche USA

Waterloo per i dischi britannici nella Top 100 USA. Per la prima volta dopo quasi quarant'anni, nella chart statunitense dei singoli non sono rappresentati artisti del Regno Unito. L'ultimo a capitolare è stato Craig David, la cui "7 days" è ruzzolata fuori dai cento dischi più venduti. Una Caporetto di queste dimensioni non capitava ai solisti e gruppi di Sua Maestà dall'ottobre 1963. Il "Daily Star" però scrive che non tutto è perduto. Gli a1, innocua boyband, hanno infatti appena sottoscritto la propria partecipazione ad una puntata di "The young and the restless", popolarissima soap americana, e nell'episodio che si apprestano a filmare, e che dovrebbe presto andare in onda, canteranno due loro brani, "Caught in the middle" e "Make it good". La speranza dei ragazzi è ovviamente quella di sfondare grazie alla loro apparizione. Forse un po' poco per parlare di ritorno in forze della musica britannica negli States.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.