Richard Branson: 'Vorrei dare una mano a Universal per rilanciare la Virgin'

Impossibilitato a tentare la scalata alla "sua" Virgin Records (che Universal, dopo l'acquisizione di EMI, ha potuto tenere per sé, così come la Capitol, rinunciando invece a Parlophone, Chrysalis, Mute e ad altre etichette), Richard Branson spera ancora di poter giocare un ruolo nel "restauro" e nella riorganizzazione della sua vecchia creatura. Intervistato dal Financial Times, il tycoon londinese ha confessato che gli piacerebbe collaborare con Lucian Grainge, amministratore delegato di Universal, per "rinvigorire un'etichetta che era stata lasciata languire troppo a lungo".

Esponendo i suoi piani per il rilancio della Capitol e della Virgin (che peraltro, nel 2012, ha fatto di "Our version of events" di

Emeli Sandé l'album più venduto dell'anno nel Regno Unito), Grainge si è detto convinto di poter rivitalizzare i roster di genere rock e urban di entrambe le etichette, senza peraltro mai menzionare Branson.


Contenuto non disponibile



Pur continuando a progettare imprese avveniristiche come Virgin Galactic ( con cui intende sviluppare il turismo spaziale ), il magnate inglese ha appena rimesso un piede nel music business con una società, Virgin Live, coinvolta nell'organizzazione dei concerti del cinquantennale dei Rolling Stones . Come noto, Branson aveva lanciato la Virgin Records nel 1973 con "Tubular bells" di Mike Oldfield , vendendola alla Thorn EMI nel 1992 per una cifra stimata di un miliardo di dollari.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.