NEWS   |   Cinema / 13/10/2012

Led Zeppelin: la prima londinese di 'Celebration day' come un concerto

Led Zeppelin: la prima londinese di 'Celebration day' come un concerto

La prima Londinese del docufilm “Celebration” ha visto l’arrivo nella capitale dei tre membri rimanenti dei Led Zeppelin. L’uscita del film - basato sulla riunione della band del 2007 in un unico concerto alla O2 Arena di Londra -  e’ stata circondata da domande su possibili reunions e progetti futuri. Ma nonostante i fan facciano fatica a rassegnarsi al fatto che questo concerto del 2007 sia stato veramente un evento unico la scelta dell’Hammersmith Apollo con una capacitl di oltre tremila posti ha permesso agli appassionati accorsi da tutta Europa di rivivere il concerto in un’ambito molto più consono al leggendario gruppo rock di un normale cinema.

Prendendo la parola prima dei membri dei Led Zeppelin il direttore del film Dick Charruthers ha rimarcato: “Questo è un momento fantasico per me e per tutti noi,”…”non intendo certo scusarmi per il volume!”, commento accolto da un fragoroso applauso del pubblico.

 

Robert Plant, Jimmy Page e John Paul Jones poi hanno preso il palco per pochi minuti mandando il pubblico dell’Hammersmith Apollo in visibilio. Mentre Page non ha detto molto oltre a un caloroso “Divertitevi!”, Plant è stato piu’ articolato parlando dei primi passi della band nel 1968 e della loro relazione speciale con il fondatore della Atlantic Records Ahmet Ertegun che li ha guidati durante la loro carriera. Il concerto del 2007 è stato infatti un modo per ricordare il discografico deceduto nel 2006. Plant ha concluso il suo breve intervento dicendo “Il suono è fantastico e sembra che che ce la stiamo spassando, godetevelo!”.

 

La proiezione del film è stata decisamente piu’ vicina a un concerto vero e proprio, con grandi applausi alle prime note di ciascuno degli indelebili brani del gruppo. Applausi che si confondevano con quelli già inclusi nella registrazione creando l’illusione di essere lì. Trentasette anni dopo la dissoluzione del gruppo la band è riuscita a ritrovare l’energia di un gruppo di trentenni  e “Celebration Day” è un importante testamento di un esperimento riuscito che la band forse ha ragione a non voler ripetere. 

(Andrea Leonelli - Digitalmusictrends)



Contenuto non disponibile


 
Scheda artista Tour&Concerti
Testi
BEATLES
Scopri qui tutti i vinili!