Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 12/04/2002

Per l'acquisto della House of Blues la spunta Clear Channel

Per l'acquisto della House of Blues la spunta Clear Channel
Niente da fare per l’ex boss di Tickemaster Fred Rosen e neppure per il duo di Concert West, Anschutz e Azoff: a mettere le mani sull’agenzia di organizzazione concerti House of Blues sarà, a quanto pare, l’asso pigliatutto del settore, la potentissima Clear Channel. L’affare sembra fatto, anche se il colosso texano – ultimo arrivato nelle contrattazioni - sarà forse costretto dall’antitrust a rinunciare a una porzione delle nuove proprietà. Ma il condizionale è d’obbligo, perché non tutti i concorrenti sembrano disposti a farsi da parte senza colpo ferire: non l’ex discografico Irving Azoff, almeno, che avrebbe già annunciato l’intenzione di ricorrere agli organi di tutela della concorrenza per bloccare l’operazione. La guerra tra le due agenzie leader di mercato non avrà come unico teatro le aule dei tribunali, comunque: Azoff, che è manager degli Eagles, sta approntando un tour estivo di 32 date per il gruppo di Don Henley, replicando all’offensiva di Clear Channel che annuncia da parte sua concerti di Aerosmith, Lenny Kravitz e Cher.