Musica e Web, nasce Myusic.me: 'Il mondo di un artista in una pagina'

Musica e Web, nasce Myusic.me: 'Il mondo di un artista in una pagina'

Myspace (a dispetto delle ripetute promesse di rilancio) ha lasciato un vuoto, il Web è diventato una galassia di siti che offrono agli artisti servizi utili ma frammentari. E così due discografici di Brescia, Davide Danesi di Mizar Records (che pubblica i dischi di cantautori come Ettore Giuradei ed Enrico Nascimbeni) e Andrea Romano di Penthar Music, si sono inventati Myusic.me, una piattaforma integrata che a cantanti, band e musicisti vuole offrire la possibilità di raccontare il proprio mondo artistico in una pagina, un profilo multimediale e interattivo attraverso cui farsi promozione e dialogare con i fan.

"La nostra iniziativa", spiega Danesi a Rockol, "nasce dalla consapevolezza che nel mondo indipendente l'autoproduzione è diventata forse l'unica via percorribile per una band o un artista. Paradossalmente, dalla nosta esperienza di discografici abbiamo tratto la consapevolezza che oggi le etichette non servono più a nulla. L'idea, dunque, è di mettere nelle mani dell'artista gli strumenti che normalmente vengono maneggiati dalla casa discografica".

La piattaforma è ancora in fase di sviluppo e sarà online a novembre, dopo un beta test a disposizione di chi si preiscrive al servizio. Ma la sua fisionomia essenziale è già stata svelata (durante una presentazione al MEI di Faenza, per esempio, ma anche sul profilo Facebook della società): si tratta, spiega Danesi, di "una sorta di social network, un MySpace con alcuni servizi utili alla promozione della propria musica che lì non esistevano. Su MySpace un gruppo aveva un unico profilo, in Myusic.me anche il bassista o il violinista di un gruppo potrà promuovere se stesso, trovare altri musicisti con cui suonare. Potrebbe anche essere un modo di favorire la nascita di nuove band".

Un'altra delle caratteristiche salienti di Myusic.me è l'enfasi che i suoi due creatori hanno voluto porre sull'impatto grafico delle pagine-artista: "Ogni profilo renderà visibili tutte le informazioni rilevanti in sovrimpressione su una grande immagine a schermo pieno dell'artista: tutti i contenuti, cioè, saranno inseriti nelle finestre laterali di un'unica pagina che non 'scrolla' verso il basso ma che appare immediatamente alla vista. Lì sarà possibile pubblicare biografia, notizie, date di concerti, videoclip, brani da ascoltare e link ai maggiori negozi digitali per la vendita della propria musica (grazie a una partnership con il distributore digitale Pirames; in questo caso Myusic.me tratterrà una commissione a titolo di copertura dei costi vivi)". Ma anche distribuire comunicati stampa e spedire "cartoline digitali" promozionali alle radio (Davvero Comunicazione e EarOne sono a loro volta partner della start up) e utilizzare strumenti come un player video per il live streaming di concerti, prove di studio o interviste (eventualmente disponibili anche on-demand e in differita). Oppure generare un'applicazione mobile per consentire ai fan di seguire la propria attività artistica anche da iPhone, iPad, tablet e smartphone Android.

Myusic.me non è però una piattaforma b2b: l'iscrizione è aperta al pubblico, ai fan che attraverso il proprio profilo potranno interagire con altri appassionati condividendone i gusti. Tutto gratuito, in un modello di business che si basa tipicamente sulla raccolta pubblicitaria, e che dunque avrà bisogno di raggiungere una massa critica di utenti per diventare economicamente sostenibile. "L'obiettivo, o il sogno, è di raccogliere in pochi mesi un bacino di circa diecimila iscritti", spiega Danesi. "E di sviluppare una comunità attiva e numerosa che utilizzi tutti i servizi messi a disposizione".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.