R.E.M., si torna al lavoro: iniziato il nuovo album

R.E.M., si torna al lavoro: iniziato il nuovo album
Prima che i fan dei R.E.M. si entusiasmino troppo, occorre essere sinceri: la notizia sul nuovo album dei R.E.M. la riferisce il “Sun”, il tabloid britannico che vende più copie di tutti gli altri ma non per questo dice sempre ed esattamente le cose come stanno. Il quotidiano afferma che il gruppo di Athens, da poco tornato negli USA dopo aver assistito (a Londra) al processo contro il chitarrista Buck, ha iniziato a lavorare sul suo prossimo disco. Buck, temendo d’essere condannato per le note vicende dello scorso aprile, avrebbe già composto parecchi nuovi brani. “L’esperienza del processo li ha fatti avvicinare ancor di più, e si dice che sia il materiale più forte che la band abbia mai prodotto”, avrebbe riferito al “Sun” una (ovviamente non meglio qualificata) “fonte vicina al gruppo”. In realtà il pezzo sembra piuttosto forzato. Nuove canzoni dei R.E.M. esistevano già mesi fa, ed infatti Rockol ne riferì lo scorso 9 dicembre. Inoltre pare piuttosto improbabile che il chitarrista avesse davvero paura di finire in galera: essendo incensurato e non avendo commesso un reato dalla natura particolarmente violenta, ed inoltre essendo cittadino estero, poteva casomai temere una forte multa. E comunque non ci risulta che in gattabuia sia vietato comporre canzoni. Possibile, certo, che il 45enne musicista un paio di canzoni nuove le abbia scritte davvero, ma “parecchi nuovi brani” ci sembrano un po’ eccessivi. Pare quasi che il servizio sia stato costruito in favore del solo titolo: “REM go Buck to work”.
Dall'archivio di Rockol - Mike Mills e Michael Stipe raccontano l'eredità del gruppo
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.