Da 'I Soprano' a 'Not fade away', cinema e rock'n'roll con Little Steven

Da 'I Soprano' a 'Not fade away', cinema e rock'n'roll con Little Steven

Pochi giorni fa Little Steven ha fatto notizia per un'idea apparentemente strampalata ma invece molto apprezzata, e cioé la reunion, dopo
ben quarant'anni, di uno dei suoi gruppi preferiti, i Rascals.

Il chitarrista, apprezzato solista nonché musicista orbitante attorno al pianeta Springsteen, torna ora a fare notizia. Dopo aver recitato nei panni di Silvio Dante ne "I Soprano", Steven Van Zandt, soprannominato Little Steven per la bassa statura e nato nel 1951 a Boston, è nuovamente al fianco di David Chase, il creatore de "Sopranos". Chase ha presentato un nuovo film, "Not fade away", ambientato nelle periferie del New Jersey e con ampie dosi di teenager e rock'n'roll - come riporta la Reuters - al posto dei mafiosi e della violenza. La "prima" si è svolta al New York Film Festival. La pellicola è ambientata ad inizio anni Sessanta ed è incentrata su Douglas, un ragazzo che vuole diventare un cantautore. Little Steven della E Street Band è stato il supervisore musicale del film e ha insegnato agli attori come suonare brani di Buddy Holly, Beatles, Rolling Stones e Kinks attraverso un corso durato tre mesi. Con umorismo Van Zandt ha detto: "Adesso questi ragazzi sono una band, potrebbero esibirsi ad un party anche stasera. A me ci sono voluti dieci anni per imparare quello che loro hanno imparato in tre mesi". In "Not fade away", che negli USA sarà nelle sale nel prossimo dicembre, peraltro si riforma la "gang": James Gandolfini, che fu Tony Soprano, è infatti.











il padre di Douglas. Le prime notizie su "Not fade away" erano state anticipate da Rockol già nell'ottobre 2010.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.