I Mondo Candido presentano ‘Moca’: ‘Non siamo un gruppo retrò’

Chi avrà sentito in radio il loro primo singolo, “Cambiare idea”, avrà già fatto una prima conoscenza con i Mondo Candido, trio toscano con un amore dichiarato per il jazz e la canzone italiana. Rockol ha incontrato Alessandro Querci, bassista della band, che ci ha parlato della storia dei tre e di “Moca” il loro album d’esordio. “Sia io che Sergio Marrucci (chitarra) abbiamo un background jazzistico e, cinque anni fa, abbiamo formato un trio strumentale in cui suonavamo latin-jazz, cocktail e riarrangiavamo colonne sonore degli anni ’60. Con il tempo il progetto si è ampliato e, nei nostri concerti, abbiamo cominciato a ospitare delle cantanti”. “Due anni fa”, continua Alessandro, “abbiamo iniziato a fare dei provini e un nostro amico, che si occupa di jingle pubblicitari, ci ha proposto Luisella, una cantante di estrazione pop-rock. Ci è piaciuta molto e, dopo la sua entrata, abbia deciso di virare il nostro repertorio verso la musica italiana”. I tre registrano così “Moca”, il loro album d’esordio, che li vede ripescare una certa tradizione musicale tipica del nostro paese senza allontanarsi dal loro amore per il jazz. “Il disco contiene solo materiale inedito tranne “Meglio stasera” (tratto dalla colonna sonora de “La pantera rosa” di Henry Mancini) che ha sempre funzionato bene dal vivo ed è diventato il nostro portafortuna“ , ci spiega il musicista. ”Nei nuovi brani abbiamo mantenuto una attenzione verso certe sonorità lounge ora virate verso un beat-pop tipico degli anni ’60”. Tra gli ospiti che hanno partecipato alla registrazione di questo album appare Hector Zazou produttore e musicista francese, che, recentemente, ha messo le mani sul nuovo album dei PGR (ex CSI). “La cosa è stata un po’ bizzarra”, racconta Alessando, ”noi collaboravamo al progetto musicale di un artista che è successivamente diventato uno dei nostri produttori, Marco Lamioni. Il suo ultimo disco era prodotto proprio da Zazou e con lui ci siamo incontrati molto spesso anche se non pensavamo di coinvolgerlo nelle registrazioni del disco. Successivamente abbiamo avuto la necessità di inserire un testo in francese e così abbiamo pensato a lui che, fortunatamente, ha accettato”. Così, tra brani in francese, reminescenze cinematografiche e beat italiano, i tre Mondo Candido si stanno ritagliando uno spazio in un filone musicale molto di moda negli ultimi anni. “Veniamo inquadrati come gruppo neo-lounge, ma non vogliamo fare il gruppo retrò nostalgico”, ci dice il bassista. “Ho sempre ascoltato di tutto, da Frank Sinatra ai Portishead, ma ora ci interessava maggiormente rispolverare un certo sound per poi aggiornarlo. Stiamo già lavorando al prossimo disco che probabilmente seguirà le atmosfere contenute in ‘Moca’, anche se stiamo pensando di renderlo più asciutto, con meno elettronica e più strumenti musicali”. Tra i progetti futuri, oltre al nuovo album già in preproduzione, anche la promozione di “Moca”. “Siamo partiti con delle mire promozionali molto basse, ma visto che ‘Cambiare idea’ sta andando abbastanza bene abbiamo deciso di spingerlo con un video che inizieremo a registrare tra qualche giorno”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.