Non era Puff Daddy il riferimento di 'Ain't it funny' di J-Lo

Ashanti afferma che il testo della canzone da lei scritta per Jennifer Lopez, “Ain’t it funny”, si riferisce a Puff Daddy solo per pura coincidenza. “Nessuno mi crede, ma ve lo posso giurare: quando la stavo componendo, non mi è minimamente venuto in mente che qualcuno avrebbe potuto leggerci un qualche riferimento all’ex di J-Lo”, ha riferito la cantautrice all’Associated Press. Il passaggio che ha fatto convincere persino Puffy che la Lopez si riferisse proprio a lui è il seguente: “Ora stai male perché io non t’amo più/prendi questa esperienza come una lezione di vita”.
Per Ashanti è stato necessario chiarire questo punto, non solo per il pubblico e la critica, ma anche per lo stesso rapper-producer: “Mi ha chiamata chiedendomi spiegazioni in merito e io gli ho raccontato come sono andate le cose. Equivoco chiarito”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.