Fnac Italia, oggi sciopero generale contro il rischio chiusura

Serrande abbassate, oggi venerdì 5 ottobre, negli otto punti vendita italiani Fnac a Milano, Genova, Torino, Grugliasco (provincia di Torino), Verona, Firenze, Roma e Napoli. I seicento dipendenti della società francese hanno indetto uno sciopero generale per protestare contro il rischio di chiusura dei negozi, e chiedono - come riporta un comunicato - "risposte chiare, esaustive e credibili sul loro futuro".

L'eventualità di una cessazione delle attività di Fnac in Italia erano state già prospettate all'inizio dell'anno dai portavoce del gruppo PPR presieduto da François-Henri Pinault, oggi titolare di marchi come Gucci e Bottega Veneta e sempre più strategicamente orientato verso il cosiddetto mercato del lusso: negli ultimi nove mesi, però, dalla sede centrale non è arrivata più alcuna comunicazione o chiarimento al riguardo.

.

Lo sciopero dei lavoratori Fnac, che continuano a incassare la solidarietà di artisti e rappresentanti delle forze politiche e delle amministrazioni pubbliche locali, è stato indetto da Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL. La protesta collettiva fa seguito a cinque "sit in" organizzati nelle scorse settimane a Milano, Roma, Firenze, Torino e Napoli con l'obiettivo - finora vano - di ottenere un incontro urgente con la dirigenza per conoscere le prospettive future della società. I lavoratori manifesteranno questa mattina in via Torino a Milano, dalle 11 alle 13, sotto la sede di Fnac Italia.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.