Pubblicità (gratuita) su KaZaA: il business sfrutta il file sharing?

La popolarità crescente di un programma di file sharing gratuito come KaZaA, che oggi connette in rete milioni di utenti del Web con il sistema “peer to peer”, non poteva lasciare a lungo indifferenti aziende e imprenditori che su Internet cercano opportunità di fare business. E infatti così è stato: intervistato da CNET, Kevin Bermeister, amministratore delegato della società Brilliant Digital Entertainment, ha annunciato di aver messo a punto un software derivativo che consentirà presto di raggiungere la comunità on-line di KaZaA con le inserzioni pubblicitarie tridimensionali create dalla sua azienda, sfruttandone la rete di comunicazione e le connessioni a banda larga che permettono di far circolare informazioni ad alta velocità. Bermeister garantisce che la sua applicazione “parassita”, denominata Altnet, non entrerà in funzione sui computer dei singoli utenti senza il loro preventivo consenso: ma la possibilità di mettere automaticamente in circolo sul network di KaZaA i messaggi pubblicitari garantirà comunque a Brilliant Digital una immediata visibilità su milioni di computer a costo praticamente uguale a zero.
La notizia ha già sollevato critiche da parte di chi propugna la piena libertà di pensiero e di azione su Internet: gli appartenenti alla comunità di KaZaA, fanno notare alcuni osservatori, rischiano di diventare pedine inconsapevoli in un gioco corporativo e commerciale che li sfrutterebbe a suo piacimento. Ma anche per Brilliant Digital l'operazione non sarebbe esente da rischi: appoggiandosi al network di file sharing per evidenti scopi di lucro, potrebbe divenire a sua volta un bersaglio di discografici, autori e editori musicali, che già sono in lite con KaZaA per questioni di copyright (vedi news). Proprio Bermeister, tra l'altro, ha avuto un ruolo cruciale nel mettere in contatto lo sviluppatore e proprietario originario del programma, l'olandese FastTrack, con l'azienda australiana Sharman Networks che oggi ne detiene i diritti.
Dall'archivio di Rockol - I migliori album tributo del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.