Plan de Fuga, il nuovo album: “Una band italiana di rock internazionale”

Plan de Fuga, il nuovo album: “Una band italiana di rock internazionale”

 

Il palco principale dell'Heineken Jammin' Festival con Aerosmith e Stereophonics. Un singolo in rotazione su network come Virgin Radio e Radio 105. Decine di date in tutta Italia.

E' indubbiamente stato un inizio col botto quello dei Plan de Fuga, formazione bresciana che due anni e mezzo fa ha esordito con il primo album “In a minute”, soprattutto se si considera il loro sound rock alternativo ed il fatto che cantano in inglese.

Ieri, 2 ottobre, è uscito il secondo album “Love°pdf”. Rockol ha raggiunto il frontman Filippo De Paoli, per farsi raccontare qualcosa in merito alla loro nuova opera. “L'impatto che abbiamo avuto con il primo disco è stato molto forte e ci ha regalato davvero tantissime soddisfazioni. E' stato anche un grande incentivo a continuare sulla strada intrapresa, perchè se la nostra musica in Italia viene apprezzata significa che che c'è tanta gente che non si limita ad ascoltare ciò che passa il convento, ma che ricerca anche sonorità più elaborate”.



Un sound apprezzato dal pubblico, ma anche dagli addetti ai lavori, visto che il nuovo disco esce per la rinomata Carosello Records: “Siamo stati lusingati da questa possibilità.

Se un'etichetta importante come Carosello apprezza la nostra musica è un buon segnale. Il loro supporto è stato decisivo per questa nuova uscita, anche perchè si tratta di un prodotto elaborato e 'importante' per così dire”. Infatti, oltre al CD, il packaging include un libretto di ben 40 pagine ed un DVD con dieci videoclip riuniti in un cortometraggio del regista Davide Fois: “Anche spinti dal fatto che ci esprimiamo in inglese, abbiamo voluto fornire al pubblico degli strumenti per capire ancora meglio la nostra musica. Il booklet (scritto in italiano, ndr) approfondisce tutte le canzoni del disco, prendendo per mano l'ascoltatore per accompagnarlo a comprendere come sono nati i pezzi e cosa vogliamo comunicare con il nostro lavoro. Con il cortometraggio invece abbiamo voluto spiegare visivamente le nostre canzoni, ovviamente con la fondamentale collaborazione del regista che ha fornito la propria immagine dei nostri brani. I primi video abbiamo iniziato a diffonderli sul web mesi fa anche allo scopo di incuriosire il pubblico, sia quello che ci segue, sia i neofiti”.



Come si evince sia dal titolo del disco che dai videoclip emersi in rete, il secondo disco dei Plan de Fuga è una sorta di concept-album sull'amore: “Ci tengo a sottolineare che, con tutto il rispetto, non è un disco 'sole, cuore e amore' come spesso succede in Italia. E' un lavoro compatto, anche nel sound, con un filo logico che è nato strada facendo, soprattutto grazie alle esperienze personali che abbiamo vissuto. Si parla di questo sentimento incredibile in senso lato: ad esempio “The crowd artist” è un'esortazione a rendersi conto di ciò che non funziona e provare a cambiare, a compiere un atto d'amore verso la società. Certo c'è anche l'amore tra uomo e donna, ma basti dire che la canzone che più rappresenta questo tema si intitola 'Violence'”.



“Love°pdf” sarà presentato ufficialmente dal vivo il prossimo 10 novembre presso il Latte Più di Brescia, seguito poi da una serie di date promozionali a dicembre, mentre il tour vero e proprio dovrebbe cominciare dal gennaio 2013.

“Il nostro obbiettivo è quello di riuscire a suonare il più possibile, vorremmo arrivare davvero ovunque. E poi il sogno è quello di riuscire a confermare quello che da sempre affermiamo, ovvero di essere una band italiana di rock internazionale. A piccoli passi, e con un po' di fortuna, speriamo di riuscire a farci conoscere e suonare anche all'estero”.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.