Rockol Awards 2021 - Vota!

Vasco Rossi lascia la clinica di Villalba: il comunicato ufficiale

Vasco Rossi lascia la clinica di Villalba: il comunicato ufficiale

Ultimo aggiornamento, ore 17.20

Vasco Rossi ha lasciato la clinica di Villalba dove era ricoverato dallo scorso 12 settembre, quando - poco dopo il concerto tenuto alla discoteca Cromie di Castellaneta Marina - raggiunse la struttura sanitaria per quelli che in un primo momento vennero definiti "controlli di routine": in seguito lo staff medico individuò un riacutizzarsi del disturbo che l'aveva costretto, nell'estate del 2011, a sottoporsi ad una terapia della durata di oltre due mesi, parlando di una ripresa di cure "non brevi".

Il rocker di Zocca, oggi, ha firmato per essere dimesso dalla clinica, come riferito in prima battura dalle agenzie contro il parere dello staff medico, decidendo di proseguire il cliclo di cure a casa: come specificato dall'ANSA, Rossi ha lasciato la struttura in auto.



Di seguito, il comunicato ufficiale della storica portavoce di Vasco, Tania Sachs, pubblicato sul profilo Facebook ufficiale dell'artista pochi minuti fa e arrivato a nemmeno due ore dalla diffusione dei primi lanci d'agenzia:

VASCO ROSSI E' TORNATO A CASA OGGI ALLE 14.30

Oggi, mercoledi 3 ottobre, Vasco Rossi lascia la clinica Villalba e torna a casa, dove continuerà la terapia prescritta e necessaria. Come sempre disponibile e attento a preservare la privacy dei pazienti in cura, il direttore sanitario di Villalba, dott. Paolo Guelfi nel suo comunicato informa che:

”Era stato ricoverato il giorno 12/9/2012 allorchè si erano resi necessari accertamenti clinici di varia natura: l'équipe di specialisti che ha seguito il paziente, guidata dal dottor Paolo Guelfi, ha rilevato la necessità di impostare e praticare per tutto il periodo della degenza una intensa terapia in grado di fronteggiare una complessa situazione clinica. Su espressa decisione del paziente, la terapia da oggi verrà proseguita al suo domicilio.”

In merito alle voci impazzite, senza fondamento e totalmente fuori controllo, che circolano sulle sue condizioni di salute, concediamogli una toccatina scaramantica e una battuta: “Leggere o sentirti dire che sei morto è la migliore prova della propria esistenza in vita”.

Tania Sachs

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.