V2 conferma: Morgan Stanley acquisisce il 47,5 % del capitale

La notizia, che a Rockol era stata anticipata dall'amministratore delegato (ad interim) della V2 Stephen Navin nel corso di un'intervista pubblicata il 26 febbraio scorso (vedi news), ha ora trovato conferma ufficiale. La nota banca di investimenti multinazionale ha fatto valere un'opzione sottoscritta due anni fa rilevando una quota assai consistente, il 47,5 %, del pacchetto azionario della casa discografica di Richard Branson. L'operazione si è finalizzata attraverso la conversione, da parte di Morgan Stanley, di titoli obbligazionari in azioni per un valore di 128 milioni di dollari, 146,7 milioni di €, sulla base di una valutazione che colloca il valore della V2 Records intorno ai 269 milioni di dollari, 308,3 milioni di €.
Tanto la Morgan Stanley che Branson hanno sottoscritto un impegno a stanziare ciascuno una cifra di 10 milioni di dollari, 11,4 milioni di €, destinati a finanziare l'ulteriore sviluppo della società. Negli ultimi mesi anche la V2, come la maggior parte delle case discografiche concorrenti, era stata costretta a ridurre i costi e a ridimensionare gli organici per fare fronte alla crisi del mercato musicale (vedi news). Fondata da Branson nel 1996 a seguito della vendita alla EMI della sua prima casa discografica, la Virgin, la V2 pubblica i dischi di artisti come Moby (solo in Nord America), Tom Jones (su licenza dell'inglese Gut), Stereophonics, Black Crowes, Mercury Rev e Billy Crawford (a cui si aggiungono, in Italia, Giuliano Palma e Shandon).
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.