Rdio, Snoop Dogg e Scissor Sisters accettano di portare abbonati

Rdio, Snoop Dogg e Scissor Sisters accettano di portare abbonati

La Internet radio/piattaforma di streaming Rdio ha attivato da ieri, 2 ottobre, un "Artist program" offrendo agli artisti affiliati un compenso di 10 dollari per ogni nuovo abbonato portato al servizio.

Lo schema, di cui vennero date le prime anticipazioni lo scorso mese di maggio, conta già sulla collaborazione di nomi di richiamo come Snoop Dogg e Scissor Sisters e offre agli artisti coinvolti nel progetto, oltre a un abbonamento gratuito al servizio, un pagamento "flat" e identico indipendentemente dal Paese di origine dell'abbonato, dal piano tariffario da lui prescelto e dalla durata dell'abbonamento. Siccome la piattaforma di streaming funziona in parte come un social network, i "follower" di un determinato artista possono ascoltare le sue playlist e rintracciare i suoi album e le sue canzoni preferite. Grazie alle statistiche elaborate da Rdio e agli strumenti di "tracciamento" di cui la società dispone, a loro volta gli artisti possono monitorare l'attività dei fan generata dai propri account.

Come osserva Glenn Peoples di Billboard il modello escogitato da Rdio ha il potenziale, duplice vantaggio di attirare nuovi abbonati al servizio e di offrire agli artisti pagamenti di entità maggiore rispetto allo standard: punto delicatissimo, quest'ultimo, dal momento che sono molti i gruppi e cantanti che hanno manifestato pubblicamente insoddisfazione per il trattamento ricevuto da servizi di streaming come Spotify (tra gli ultimi in ordine di tempo i Grizzly Bear, e prima ancora i Black Keys). L'amministratore delegato di Rdio Drew Larner, però, respinge le accuse: "Siamo convinti di offrire un buon prezzo. Le etichette vengono remunerate equamente, e così anche gli editori dei brani".

Nata nell'agosto del 2010 negli Stati Uniti per iniziativa di Niklas Zennstrom e Janus Friis, fondatori della piattaforma di file sharing KaZaA e di Skype, Rdio è attualmente disponibile negli Stati Uniti, in Canada, in Brasile, in Australia, in Nuova Zelanda e in diversi Paesi europei (Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Danimarca, Finlandia, Svezia e - notizia delle ultime ore- Norvegia), in modalità online e mobile.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.