Blur contro la vendita di Parlophone: 'Non vogliamo essere trattati come asset'

Blur contro la vendita di Parlophone: 'Non vogliamo essere trattati come asset'

Parte in causa nella vendita dell'etichetta Parlophone da parte di Universal, così come richiesto dalla Commissione Europea per approvare l'acquisto della EMI, i Blur sono tra i primi artisti a manifestare il loro dissenso per il modo in cui viene gestita l'operazione.

Damon Albarn e compagni, scrive l'Independent, non ci stanno a essere trattati come "asset" materiali oggetto di compravendita e Dave Rowntree, membro attivo dell'organizzazione di categoria Featured Artists Coalition, ha lamentato che "attualmente gli artisti sono gli unici a essere esclusi dalla conversazione, il che è spiacevole. Se lo staff dell'etichetta è insoddisfatto dei nuovi accordi è libero di andarsene, noi artisti invece no".

"La FAC", ha ricordato il batterista dei Blur, "è stata formata da musicisti stufi di un'industria che prende decisioni senza considerare gli effetti che queste producono su coloro che la musica la creano. Insieme al Music Managers Forum, stiamo cercando di entrare in contatto con Parlophone per capire in che modo possiamo fornire un aiuto". "Stiamo tenendo discussioni con i potenziali candidati", ha aggiunto l'amministratore delegato del MMF Jon Webster. "Vogliamo che capiscano che il futuro dell'industria discografica risiede in vere partnership con gli artisti e che tutto funziona meglio quando il loro punto di vista viene tenuto in considerazione e non vengono semplicemente scambiati come asset. A soffrirne di più sono i meno conosciuti, che non hanno potere contrattuale".

La liquidazione di cataloghi e contratti ereditati dalla EMI da parte di Universal riguarda, oltre ai Blur, artisti come Pink Floyd, David Bowie, Kate Bush, Tina Turner, Cliff Richard, Kraftwerk e Duran Duran. Ne restano esclusi, invece, i Beatles e i Beach Boys, ma anche Robbie Williams, Norah Jones, Lady Antebellum e Katy Perry.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.