Critico musicale contesta un cantante, 300 fan gli distruggono la casa

Guai a toccare Werrason.

Ma chi è questo Werrason? Si tratta di uno dei cantanti più conosciuti del Congo, ed il critico musicale locale Fatty Djo-K ha osato criticarlo nel corso di un programma su un’emittente radiofonica di Kinshasa. Non avrebbe dovuto farlo. Circa trecento giovani, resi ciechi dal furore per le parole del critico, si sono armati con spranghe di ferro e bastoni e, individuata la sua abitazione, gliel’hanno distrutta. Djo-K era riuscito a fuggire prima dell’arrivo degli esagitati. Il critico, il quale aveva avuto l’ardore di definire “arrogante” il cantante, sta ora cercando di salvare il salvabile della propria casa ed ha affittato tre nerborute guardie del corpo che stazionano davanti al portone. Il vero nome di Werrason è Ngiama Makanda, nato il 25 dicembre 1965 nella provincia di Bandundu nella Repubblica Democratica del Congo. Tra i suoi successi, “Kaskito” e “Coco madimba”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.