'I finlandesi non sanno cantare': è rivolta contro Alain Levy della EMI

“Abbiamo 49 artisti in Finlandia.

Non credo che ci siano 49 finlandesi che sanno cantare”: questa frase, decisamente poco felice, è stata pronunciata da Alain Levy, boss della EMI; e non è affatto piaciuta. Così oggi, dopo le vicende relative al ridimensionamento della forza lavoro in casa EMI, è di nuovo polemica. I cantanti finlandesi, mentre Levy esponeva il suo punto di vista sulla crisi del CD e dei troppi gruppi messi sotto contratto, sono subito insorti. Sami Saari, una star in Finlandia, ha commentato lo spiacevole episodio con un duro “se era uno scherzo, non ha senso dell’umorismo. Sono fiero di essere finlandese e di cantare”. E Nelja Ruusua, un altro artista, ha aggiunto: “Non capisce nulla: il rock non è solo canto”. Nonostante le scuse, che pare siano arrivate sotto forma di un diplomatico “la EMI rispetta i musicisti di ogni nazione”, si è sfiorato l’incidente diplomatico. In Finlandia, un paese dove il mercato dei CD vale 125 milioni di Euro all’anno, hanno anche fatto notare che la musica, a differenza di quanto accade in Inghilterra o in altri paesi, è una materia obbligatoria a scuola fino ai 16 anni. (Fonte: Corriere della Sera).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.