Comunicato Stampa: Showcase di Lokua Kanza

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

LOKUA KANZA
SHOWCASE

Venerdì 22 marzo– Ore 16.00 – ingresso libero

FNAC (Via Torino, ang. Via della Palla – Milano)

Per informazioni al pubblico: Tel.02. 58105645

Venerdì 22 marzo, alle ore 16.00, LOKUA KANZA presenta il suo nuovo album “Toyebi Te” (Universal Records) con uno showcase alla Fnac di Milano (Via Torino, angolo via della Palla).
Dopo tre anni di silenzio, il cantautore zairese ritorna con un disco cantato in francese, inglese e lingala, dal tono discreto e confidenziale: una collezione di ballate folk che fondono perfettamente le tradizioni del continente africano con i ritmi della musica occidentale.
Artista sensibile e raffinato, autore dalla scrittura ben delineata, interprete nitido, provvisto di una vocalità in grado di spaziare e di giocare su più sfumature, Lokua Kanza è tra gli artisti che meglio rappresenta uno dei filoni della moderna musica africana. Nato a Bukavu, nello Zaire, fin da bambino inizia a cantare in chiesa, per poi suonare da adolescente la chitarra in gruppi dediti alla rumba, la musica caratteristica del suo paese.
Questi primi passi costituiscono un eccellente ponte verso una formazione professionale che porterà Lokua a frequentare il Conservatorio di Kinshasa, dove studia teoria e si cimenta con la chitarra classica.
Dagli anni Ottanta frequenta ufficialmente il circuito della musica, trasferendosi dallo Zaire alla Costa d’Avorio e quindi in Francia dove si avvicina al jazz, per diventare il chitarrista del gruppo di Ray Lema, fino al 1988. Non mancano gli ingaggi e le possibilità per Kanza che aggiunge al ventaglio delle collaborazioni altri nomi di prestigio, da Manu Dibango a Youssou ‘N Dour, a Papa Wemba: ma il dato più significativo riguarda il suo impegno nella composizione e come solista.
Il debutto a proprio nome è datato 1993, un brillante cd di sedici canzoni pubblicato da una multinazionale che crede fermamente nelle qualità del cantante-polistrumentista zairese. La reputazione di Lokua, anche in virtù delle collaborazioni e dei festival collezionati, si estende da Parigi in mezza Europa e anche oltre i confini continentali: i successivi capitoli della sua discografia, “Wapi-Yo” (1995) e “3” (1998) ne confermano la vena intensa, il profilo poetico che partendo dalle sue radici fanno di Kanza un artista fuori dal rigido marchio della musica etnica.
Ci troviamo piuttosto di fronte a un personaggio colto, ispirato e dal tocco morbido, che anche nell’attività sul palcoscenico ha mostrato di saper conciliare le diverse anime del suo percorso artistico.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.