La 'Butterfly music' perde la causa contro la 'Carosello Cemed'

La 'Butterfly music' perde la causa contro la 'Carosello Cemed'
Il giudice Stefano Rosa della prima sezione del tribunale civile ha respinto la richiesta con la quale la Butterfly Music aveva citato in giudizio la casa di edizioni musicali e discografiche “Carosello Cemed” per ottenere il riconoscimento al diritto di riprodurre fonograficamente i brani contenuti nell’album di Mina, “Mina: briciole di baci”. Secondo quanto riferito dall’agenzia ANSA, nell’atto di citazione si chiedeva anche la condanna della “Carosello Cemed” per danni che sarebbero stati causati dal comportamento messo in atto.
Dopo aver valutato i fatti il tribunale ha respinto la richieste della Butterfly Music impedendole di riprodurre e distribuire la raccolta “Mina: Briciole di baci”. La casa discografica promotrice della causa è stata inoltre condannata a rifondere alla “Carosello Cemed” gli oneri di lite nella misura di venticinque milioni di lire (circa tredimila euro).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.