Italia Loves Emilia a Campovolo, la diretta: Zucchero apre le danze

Italia Loves Emilia a Campovolo, la diretta: Zucchero apre le danze

Non ai Nomadi, come parso in un primo momento, ma a Zucchero tocca il compito di aprire Italia Loves Emilia, mega-evento benefico che ha richiamato a Campovolo di Reggio Emilia oltre 150mila persone. Lui, il bluesman della "bassa", che all'evento dedicato alla sua terra ferita non poteva mancare, sotto un cielo piuttosto minaccioso - per il momento di pioggia non ne cade, ma le premesse non sono ottime - sceglie "Un soffio caldo" - scritta da Sugar con un altro emiliano illustre, Francesco Guccini - per rompere il ghiaccio: dopo una sirena d'allarme, sui megaschermi montati dietro il palco appare la scritta "grazie". Mr Fornaciari sceglie di iniziare da solo, con chitarra, voce e tastiere (al quale si sovrappone progressivamente una sezione d'archi), immerso nella luce blu, riservandosi di far deflagrare il potenziale della sua band un attimo dopo, sulle note di "Baila": alzatosi dal "trono" e imbracciata la chitarra elettrica, Zucchero lascia spazio al soul, con una schiera di coriste in evidenza e una sezione ritmica solidissima a reggere il tutto. Dopo solo pochi secondi di pausa parte "Chocabeck", che prelude al gran finale, il primo vero momento corale di Italia Loves Emilia. Sul palco, oltre a Jeff Beck, salgono anche Fiorella Mannoia e Elisa, per intonare "Madre dolcissima": ottima atmosfera, ma il boato, tra la folla, si scatena inevitabilmente durante i ritornelli e la coda finale, oltre che - ovviamente - quando Beck mette mano alle sei corde, per un assolo ispirato anche se forse un po' troppo invadente. In ogni caso, Italia Loves Emilia lascia finalmente parlare la musica.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.