NEWS   |   Pop/Rock / 22/09/2012

Las Vegas, tagliato lo show dei Green Day. E loro sfasciano le chitarre

Las Vegas, tagliato lo show dei Green Day. E loro sfasciano le chitarre

Un minuto soltanto, avverte il gobbo (un grande schermo visibile dal palco ma anche dal pubblico). L'iHeartRadio Festival di Las Vegas è in ritardo di venticinque minuti sulla scaletta programmata e il tempo a disposizione dei Green Day, decidono gli organizzatori, è scaduto proprio mentre il trio californiano vuole regalare ai fan un'anticipazione dal nuovo album "¡Uno!", in uscita nei negozi dopodomani e primo capitolo della nuova trilogia che proseguirà con altre due uscite il 12 novembre e il 14 gennaio. Ma Billie Joe Armstrong, il frontman del gruppo, non ci sta e inizia una tirata scandita da una raffica di "fuckin'" e di insulti all'indirizzo degli organizzatori.

"Un minuto?", urla infuriato il cantante con tutta la voce che ha in gola. "Non sono Justin Bieber, voi motherf*ckers! Che c**zo, state scherzando. Ho un minuto, è quello che mi resta. Anzi, ora neanche più quello. Lasciatemi mostrare quel che significa un fottutissimo minuto". E procede a sfasciare la chitarra nella miglior tradizione di Pete Townshend ai tempi degli Who, subito imitato dal bassista Mike Dirnt, prima di abbandonare la scena non senza avere promesso "torneremo". Il pubblico, come mostra il filmato, applaude ed esprime la sua approvazione, ma dietro le quinte gli animi sono sicuramente surriscaldati.





Fino a quel momento il festival era andato avanti senza intoppi, con performance - tra gli altri - di No Doubt (ospite speciale Pink), Jason Aldean, Bon Jovi, Miranda Lambert, Swedish House Mafia e Usher. Alcuni fan dei Green Day attribuiscono proprio a quest'ultimo una parte della responsabilità dell'incidente, dal momento che sarebbe stata la sua esibizione a protrarsi oltre il dovuto, inducendo gli organizzatori a ridurre da 45 a 25 minuti quella di Armstrong e compagni.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi