Zomba e Britney Spears tengono a battesimo il Dataplay, successore del CD

Zomba e Britney Spears tengono a battesimo il Dataplay, successore del CD
La stella del teen pop americano, accanto ai compagni di scuderia 'N Sync e R. Kelly (che, come la Spears, sono legati alla Zomba), sarà tra i primi artisti ad esordire nel formato DataPlay (vedi news), il nuovo disco ottico miniaturizzato dalla memoria “extralarge” destinato, nelle intenzioni dei suoi creatori (l'omonima ditta di Boulder, Colorado) a rimpiazzare il CD audio sul mercato discografico.
Compiuti i vent’anni di vita, il vecchio compact mostra ormai il fiato corto (ma che ne pensano i consumatori, terrorizzati dall’idea di dovere riconvertire un’altra volta la propria collezione di dischi?), e così fervono i preparativi per trovare un sostituto adeguato. Più piccolo e versatile del DVD Audio e del Super Audio CD, il DataPlay ha le dimensioni di una moneta quattro volte più piccola di un CD audio e si presenta in due diverse configurazioni: una versione incisa su una sola facciata con una memoria da 250 MB e una registrata su entrambi i lati e di capacità doppia; in quest’ultimo caso il dischetto può contenere fino a 11 ore di file musicali compressi, oppure l’equivalente di cinque CD preregistrati. dotati di sistemi anticopia. I microCD consentiranno comunque la copia su supporto vergine e potranno essere utilizzati anche per archiviare immagini (fino a un’ora di durata), foto (1.000 scatti ad alta risoluzione), videogames e e-books; corrispondentemente, il minuscolo aggeggio può essere utilizzato su macchine fotografiche digitali, pc, console per videogiochi e telefoni cellulari, oltre che riprodotto sugli appositi lettori audio.
Sia questi ultimi (diversi dai normali CD player) che i dischetti preregistrati e vergini dovrebbero entrare in circolazione sul mercato americano l’estate prossima: i lettori, commercializzati da ditte come Samsung, Olympus e Toshiba dovrebbero costare tra i 280 e i 450 dollari al pubblico, mentre il prezzo dei dischi vergini sarà collocato tra i 5 e i 12 dollari a seconda della capacità del supporto. Oltre a Zomba, anche le major Universal, EMI e BMG hanno già annunciato l’intenzione di pubblicare titoli nel nuovo formato, ma senza specificare per il momento con quali artisti intendano esordire sul mercato. La stessa Universal, insieme a David Crosby, figura tra i finanziatori della società che produce il supporto.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.