EMI, dopo l'ok europeo alla fusione con Universal si dimette l'ad Roger Faxon

EMI, dopo l'ok europeo alla fusione con Universal si dimette l'ad Roger Faxon

In seguito all'approvazione (condizionata) della vendita di EMI a Universal da parte della Commissione Europea, annunciata poche ore fa, l'amministratore delegato della major inglese, Roger Faxon, ha rassegnato le sue dimissioni dall'incarico: la sua uscita di scena avverrà venerdì prossimo, 28 settembre, in coincidenza con il passaggio formale di proprietà della società.

La conferma arriva da una e-mail interna inviata dallo stesso Faxon allo staff EMI poco dopo la comunicazione ufficiale da parte della Commissione Europea: nel suo messaggio il manager inglese non rivela il nome del suo successore ma scrive che "nei prossimi giorni Lucian (Grainge, ad di Universal) annuncerà chi sarà ad assumere l'incarico, e sono sicuro che tutte le persone interessate saranno felici della scelta quanto lo sono io". "Il suo ruolo", ha aggiunto, "è di garantire che queste imprese continuino ad essere una forza solida e competitiva sul mercato, fino e oltre il momento in cui verranno vendute. Riporterà a un amministratore fiduciario il cui compito è di assicurare che gli intenti dell'accordo con la Commissione vengano rispettati".

Faxon lavorava in EMI dal 1994 e, dopo avere maturato una esperienza di vertice nel settore del music publishing aveva assunto l'incarico di amministratore delegato della casa discografica nel 2010, tenendo il timone della società nelle acque agitate della transizione della proprietà da Terra Firma a Citigroup; aveva già rassegnato le dimissioni dal ruolo di ad di EMI Music Publishing dopo la vendita della società di edizioni a Sony/ATV.  Insieme a lui abbandona la società anche il chief financial officer Ruth Prior.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.