Grant Lee Phillips,
dai Grant Lee Buffalo all'elettronica

Ex leader dei Grant Lee Buffalo, una delle band più importanti del rock americano degli anni '90, Grant Lee Phillips ha deciso di intraprendere una carriera solista che l’ha portato a pubblicare due album, “Ladies' love oracle” nel 2000 e, la scorsa estate, “Mobilize”, che dopo un'uscita lo scorso autunno per un'etichetta indipendente americana, verrà pubblicato in Italia ai primi di aprile.

“Ho passato gli anni che hanno portato alla registrazione di ‘Mobilize’ sperimentando, spogliando e rivestendo tutte le canzoni che scrivevo per arrivare al cuore della melodia”, ci ha confessato Grant Lee, “Alla fine sono riuscito ad arrivare ad una lista di 12-13 canzoni sulla quale concentrarmi. Penso che il mio lato più estremista abbia pensato che se volevo definire questo disco un album solista, allora doveva rappresentare tutto ciò che io e soltanto io, da solo, posso offrire”.
Riguardo al passato con i suoi ex colleghi Joey Peters e Paul Kimble l’artista non ha dubbi: “Credo semplicemente che il gruppo si sia gradualmente trovato in una empasse da cui non più uscita. Come Grant Lee Buffallo abbiamo avuto una storia lunga, ma a un certo punto i nostri interessi hanno iniziato a spostarsi verso una dimensione più individuale e personale. Le nostre vite sono cambiate nel corso degli anni. Con loro ho imparato molto e molto mi sono divertito”.

Oggi, Grant Lee ha saputo modellare il proprio songwriting sui grandi della canzone a stelle e strisce, non rinunciando però alla sperimentazione: nel suo disco, infatti, chitarre e strumenti acustici si accompagnano a loop e batterie elettroniche, dando vita ad un sound molto evoluto ma al contempo rispettoso della tradizione a stelle e strisce.

“Ho sempre prestato orecchio a musiche diverse da quella che io suonavo”, Grant Lee ci ha detto a proposito, “ Mi ha sempre affascinato ed ispirato un’artista come Bjork, ad esempio, che è così coraggiosa nel creare una musica che è totalmente attuale. E’ un’artista che costringe musicisti come me, molto legati alla tradizione, a mettersi in gioco, a curiosare. I Grant Lee Buffalo avevano la tendenza a creare album acustici o elettrci, ma comunque con un sound molto organico. E credo che poco per volta questa ricerca dell’organicità si sia spostata verso altri suoni, magari quelli prodotti da un computer…”.


"Mentre stavo lavorando al mio disco", conclude Grant, "mi raccontarono che altri artisti come David Gray avevano sperimentato nella mia stessa direzione, producendo dischi 'ibridi' tra tecnologia e tradizione. Proprio per questo motivo mi ripromisi di non ascoltare la musica di David fino a quando non avessi finito il mio disco. Che devo dire? E’un grande artista che ha fatto un grande album… Abbiamo avuto la stessa idea. Mi piace pensare che, pur separatamente, abbiamo fatto due album attuali, che non avrebbero potuto essere incisi dieci anni fa..."
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.