Comunicato Stampa: Gianmaria Testa in concerto

Comunicato Stampa: Gianmaria Testa in concerto
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Un'occasione rara in Italia: GIANMARIA TESTA ha avuto 'carta bianca' per tre giorni al Teatro Zanon di Udine (10 -11 e 12 marzo 2002). Tre serate per tre differenti declinazioni della sua musica.

Stagione di Teatro Contatto 2001/2002

10-11-12 marzo 2002

Udine, Teatro Zanon, ore 21
Gianmaria Testa & Friends - in concerto
con Gianmaria Testa
e con Piero Ponzo, Riccardo Tesi e U.T.Gandhi(10 marzo),
Pier Mario Giovannone (11 marzo),
Stefano Bollani, Enrico Rava e U.T. Gandhi (12 marzo)

La sua voce calda e velata descrive un mondo di vento e memoria, di terra e di nebbia, di oggetti che volano da un cielo all'altro e di "Donne nelle stazioni" che se ne vanno senza voltarsi al braccio di qualcun altro. Non c'è dubbio: Gianmaria Testa è un poeta che fa canzoni tanto più belle quanto l'universo di emozioni, di storie e pensieri profondi che ci viaggiano dentro si travasano dentro melodie semplici e limpide, dove il tango, la bossanova, l'habanera e il jazz stanno fianco a fianco. Per tre sere, al Teatro Zanon di Udine, dove sarà, attesissimo, ospite della stagione di Teatro Contatto del Css Teatro stabile di innovazione del FVG, Testa ci regalerà il meglio dei suoi anni intensissimi passati fra musica e canzoni, in tre concerti "non seriali", ogni sera diversi, che lo vedranno, la prima sera - domenica 10 marzo (al Teatro Zanon, inizio ore 21) - sul palco assieme al fisarmonicista Riccardo Tesi, al clarinettista Piero Ponzo e al percussionista U.T. Gandhi, lunedì 11 marzo con l'amico chitarrista e poeta Pier Mario Giovannone e l'ultima, martedì 12 marzo, con il grande trombettista jazz Enrico Rava, Stefano Bollani (piano) e U.T. Gandhi (percussioni).
Gianmaria Testa&Friends è infatti il titolo delle tre serate, una "e commerciale" per sottolineare quella passione per le collaborazioni con musicisti che da sempre lo accompagna e che è un'irrinunciabile esigenza del suo fare musica. Una musica che non teme di farsi plasmare, trasformare e adattare a stili, linguaggi, tecniche diversi. Da qui la lunga serie di incontri e di esperienze musicali che in questi anni hanno portato Testa a "coltivare" jazzisti come Enrico Rava, Paolo Fresu, Battista Lena, Gabriele Mirabassi, esponenti della musica popolare come Riccardo Tesi, Fratelli Mancuso, a giocare con i musicisti attori della Banda Osiris, a sperimentale spettacoli omaggio a Fred Buscaglione o al premio Nobel per la letteratura José Saramago.
Il carattere della prima serata sarà determinato quindi, oltre che dalla presenza di Testa, dalla personalità dei due musicisti che saranno in scena con lui: Riccardo Testi e Pier Renzo Ponzo. Compositore, strumentista e ricercatore, Tesi è un autentico pioniere dell'etnica in Italia e un musicista dalla personalità poliedrica. Dagli esordi decisamente folk nel 1978, la storia musicale di Tesi vive di una preziosa continuità fatta di passione e curiosità onnivore che lo hanno portato ad esplorare le tradizioni più diverse, dalla tradizione di casa sua, la Toscana, a quella basca, inglese, francese, malgasce, con il jazz, il liscio, la canzone d'autore. In perfetta simbiosi con questa poetica della memoria, il suo strumento: l' organetto diatonico, al quale Tesi, con stile inconfondibile, fa parlare una lingua arcaica e nuova, dilatando il vocabolario e la tecnica di uno strumento rimasto a lungo patrimonio esclusivo della tradizione; una scelta "splendidamente inattuale" che lo iscrive, per lirismo e virtuosismo, nel circolo di quanti, a tutte le latitudini, hanno ridato dignità alla fisarmonica, da Salis a Galliano, Klucevesk, Saluzzi, Mosalini e Barbosa.
Il concerto sarà incentrato su alcune delle più note e belle canzoni di Gianmaria Testa (da Un aeroplano a vela a Biancaluna, da Manacore a Gli amanti di Roma, da Polvere di gesso a Le traiettorie delle mongolfiere) alternate alla musiche popolari di Riccardo Tesi, tutte riarrangiate per trio, ma ci sarà spazio anche brani inediti, alcuni tratti dal concerto per José Saramago, altri del tutto nuovi, nati ancora successivamente.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.