Toffolo dei Tre allegri ragazzi morti racconta a fumetti Primo Carnera

Toffolo dei Tre allegri ragazzi morti racconta a fumetti Primo Carnera
Dal 23 marzo al 14 aprile nell’ex convento di San Francesco in piazza Motta a Pordenone si terrà “Supercarnera”, una mostra dedicata a Primo Carnera, famoso pugile italiano, campione del mondo dei pesi massimi. L’esposizione, attraverso fotografie e documenti, ripercorrerà le tappe della sua vita trascorsa nel mondo della boxe.

Nelle sale dell’ex convento ci sarà spazio anche per 120 tavole originali a fumetti del disegnatore pordenonese Davide Toffolo (leader dei Tre allegri ragazzi morti) tratte dal libro “Carnera – la montagna che cammina”, uscito recentemente per le Edizioni Biblioteca dell’immagine.
Il volume racconta la storia del pugile friulano, dalla partenza dal suo paese d’origine, Sequals, alla conquista del mondiale, a New York, il 29 giugno del 1933.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.