Londra, a febbraio primo concerto dei Family di Roger Chapman in 40 anni

Ingiustamente dimenticati dai più, i Family di Roger Chapman sono stati una delle band più importanti della scena "underground"/art rock inglese a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta (all'apice del successo, vennero anche in Italia: si ricordano date a Roma e a Milano, nell'aprile del 1971). Cosicché la notizia di una reunion della formazione, per una sera soltanto, a 40 anni di distanza dall'ultimo concerto tenuto nel 1973, non è da passare sotto silenzio: l'evento avrà luogo il 2 febbraio del 2013 allo O2 Shepherd's Bush Empire di Londra, i biglietti sono in vendita da oggi sul circuito inglese Ticketweb.



La locandina annuncia una formazione mista, con "Chappo" Chapman,  il batterista Rob Townsend, il polistrumentista John "Poli" Palmer e il bassista/chitarrista Jim Cregan (poi stretto collaboratore di Rod Stewart) affiancati da Geoff Whitehorn (chitarra elettrica e voce), John Lingwood (batteria e percussioni), Gary Twigg (basso), Paul Hirsh (organo, piano e voce) e Nick Payn (sax, armonica e voce). Manca all'appello John "Charlie" Whitney, con Chapman motore creativo dei Family e coautore di quasi tutto il repertorio originale della band.



La reunion, ha spiegato "Chappo" in un messaggio postato sul suo sito, "è una cosa che ho considerato e che mi è spesso stata richiesta nel corso di tutti questi anni. E' sempre stata una questione di trovare il momento giusto. Il 2013 segna il quarantesimo anno dal nostro ultimo concerto, e sicuramente non stiamo diventando più giovani!".



Nati a Leicester nel 1966, i Family hanno avuto vita breve, sciogliendosi nel 1973: in quell'arco di tempo hanno conosciuto diversi cambi di formazione (tra i musicisti che ne hanno fatto parte si ricordano Ric Grech e John Wetton, poi nei King Crimson e negli Asia) e pubblicato sette album in gran parte pionieristici e originali nella loro esplosiva fusione di rock blues, r&b, prog, psichedelia, folk, vaudeville e jazz, sempre intorno all'asse portante formato da Townsend, Whitney e Chapman, cantante dal vibrato ruggente e dalla presenza scenica devastante che ispirò contemporanei come Peter Gabriel. Dopo lo scioglimento del gruppo Whitney e "Chappo" diedero vita alla breve esperienza degli Streetwalkers; a partire dal 1979 il vocalist si è poi dedicato a una carriera solista che prosegue tuttora con buoni riscontri soprattutto in Germania.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.