Edizioni, la 'indie' Chrysalis lascia la EMI e si accasa con Cafè Concerto

Edizioni, la 'indie' Chrysalis lascia la EMI e si accasa con Cafè Concerto
La società editoriale fondata da Federico Monti Arduini amministrerà il catalogo della neocostituita Chrysalis Music Italy in virtù di un’alleanza strategica che lascia al gruppo editoriale inglese l’intera proprietà della "filiale".
L’operazione rientra in un più ampio progetto di sviluppo di una rete internazionale di partnership messo in atto dalla stessa Chrysalis e che, simultaneamente all’ingresso in Italia, ha visto esordire la “indie” britannica nel Benelux attraverso una joint venture con Stengholt, braccio editoriale di un omonimo gruppo olandese che vanta anche interessi discografici, radiofonici e televisivi.
Con una presenza già consolidata in Francia, Germania, Spagna, Scandinavia e Stati Uniti, Chrysalis Music ha l’ambizione, nelle parole del suo amministratore delegato Jeremy Lascelles, di porsi come “un’alternativa genuina alle major, in grado – unica tra le indipendenti – di offrire agli artisti e agli autori accordi editoriali a livello paneuropeo” (la società, parte di una holding che comprende vasti interessi nel campo dei media, è del tutto indipendente dall’omonimo marchio discografico di proprietà EMI). “Gli autori – ha aggiunto Lascelles – non vogliono firmare con un’indipendente per poi finire in sub-licenza ad una major, e questo è esattamente ciò che noi abbiamo voluto evitare, scegliendo in ogni territorio i partner indipendenti che più ci assomigliano, com’è il caso di Cafè Concerto in Italia: non saremmo riusciti a mettere sotto contratto Rod Temperton (l’autore di “Thriller” di Michael Jackson) se non avessimo messo in piedi un’organizzazione di questo tipo”.
Monti Arduini, che molti ricorderanno come autore e produttore per conto di Mina, Frankie Avalon e Santo & Johnny, artista di successo (con lo pseudonimo di Guardiano del Faro) e poi come direttore delle edizioni Ricordi, ha fondato la Cafè Concerto nel 1996. Oggi la sua società amministra in Italia i cataloghi editoriali di società come la DreamWorks di Steven Spielberg e David Geffen, la Walt Disney, 20th Century Fox e parte delle opere di artisti come Elvis Presley, John Denver e Frank Sinatra. Omnicomprensivo anche il portafoglio della Chrysalis, che vanta nel cast Paul Anka e Herbie Crichlow (hit maker con Five e Backstreet Boys), ma anche la punk band svedese Millencolin e molti bei nomi della scena pop-elettronica/trip-hop inglese (Portishead, Morcheeba, Moloko, Propellerheads).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.