EMI riorganizza anche l'Europa orientale

L'ultima riorganizzazione, in ordine di tempo, portata a compimento da Emmanuel de Buretel (numero uno della major in Europa continentale), tocca la Repubblica Ceca, l'Ungheria, la Polonia e la Turchia: i quattro paesi, spiega un comunicato diramato in data venerdì 1 marzo, non faranno più capo ad un'area geografica distinta (quella dell'Europa orientale), con la conseguenza che i rispettivi managing director riporteranno d'ora in poi direttamente allo stesso de Buretel e non più a un responsabile “regionale”. Joe Govaerts, che ricopriva tale incarico, si accinge di conseguenza a lasciare la EMI dopo quasi trent'anni di permanenza nell'azienda.
Resta invece attiva, almeno per il momento, una funzione marketing centralizzata per i paesi dell'area orientale, che continuerà ad operare da Berlino sotto la responsabilità di Alex Kasparov.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Claudio Buja (presidente Universal Music Publishing)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.