Apre a Londra una grande mostra su David Bowie

Apre a Londra una grande mostra su David Bowie

Dopo "David Bowie, artist", la mostra che nel 2011 il Museum of Arts and Design di New York City ha dedicato a David Bowie, esposizione descritta come "una retrospettiva multi-piattaforma che inquadra nuovamente l'audace carriera multidisciplinare di Bowie
come artista che opera essenzialmente nel campo della performance", è ora la volta della sua città natale. Ad offrire al pubblico una visuale sul Duca Bianco, da tempo discograficamente inattivo, sarà il Victoria & Albert Museum, sicuramente uno dei migliori musei britannici. Il V&A, a partire dal prossimo marzo, propone "David Bowie is" che annovererà oltre 300 oggetti appartenuti o che hanno avuto a che fare con l'artista. Gli organizzatori affermano che si cercherà di tracciare le continue reinvenzioni del White Duke "attraverso cinque decenni" e che gli articoli acquisiti comprendono strumenti suonati dal cantante, bozzetti, partiture, pagine di diario e artwork destinato ai suoi album. Tra i pezzi forti, il vestito-tuta che David spesso indossò nel periodo di Ziggy Stardust; l'indumento, in verità, in passato è già stato esposto al V&A. Tra i fotografi le cui opere saranno in esposizione figurano Herb Ritts, Helmut Lang, Brian Duffy e Terry O'Neill. Pochi giorni fa Bowie ha scritto, via Facebook, che, nonostante alcuni servizi giornalistici, non è tra i curatori della mostra e non ha partecipato a nessun tipo di decisione sull'esposizione.




Contenuto non disponibile







"David Bowie is", Victoria & Albert Museum, Londra, Cromwell Gardens, dal 23 marzo al 28 luglio 2013.
 

Dall'archivio di Rockol - La storia di "The rise and fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars" di David Bowie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.