NEWS   |   Cinema / 31/08/2012

Nuova regola per stabilire la categoria 'Miglior canzone' agli Oscar

Nuova regola per stabilire la categoria 'Miglior canzone' agli Oscar

Una nuova regola si è inserita tra le già numerose direttive create per reggere la grande macchina degli annuali Academy Awards. Si tratta di una misura che l'Academy ha dovuto prendere per mettere un po' di ordine nella categoria "Miglior canzone", una sezione determinata da un sistema di voto che poteva portare a imprecisioni, in quanto piuttosto lacunoso. Per assicurarsi una nomination, infatti, secondo il precedente modulo, una canzone doveva ricevere un voto maggiore di 8.5 (su 10). Se un brano non arrivava ad avere quel punteggio, non era in gara e, conseguentemente, se nessuna canzone otteneva almeno 8.5 la categoria non poteva presentare nessun nome.
Con la nuova procedura di votazione, invece, si cercherà di decidere in modo più diretto e chiaro: ogni membro della giuria riceverà la lista completa dei lavori da giudicare, accompagnata da un DVD composta dai videoclip dei singoli pezzi. Dopo aver visionato i video, i giudici dovranno sceglierne 5, in ordine di preferenza. Le cinque canzoni che riceveranno il maggior numero di consensi saranno quelle che si contenderanno poi l'Oscar.
Postilla: con 25 (o meno) brani ammessi alla gara la commissione può proporre all'Academy che le nomination diventino 3. Se sono nove, o in numero inferiore, la giuria può anche decidere di non assegnare premi per quell'anno.
 Per il 2011, il duello è stato disputato solo tra  "Man or Muppet" di Bret McKenzie (dal film "The Muppets") e "Real in Rio", di Sergio Mendes, Carlinhos Brown e Siedah Garrett, per il film d'animazione in 3D "Rio", lasciando fuori dalla sfida Elton John, Madonna e Pink. Probabilmente ciò ha fatto discutere.