Gli Stereophonics alla conquista dell’Europa

Gli Stereophonics alla conquista dell’Europa
Gli Stereophonics sbarcheranno in Italia il prossimo tre marzo con un concerto che si terrà ai Magazzini Generali di Milano. In Gran Bretagna la band è sempre riuscita a radunare folle oceaniche in occasione delle sue esibizioni live, ma finora non ha ottenuto lo stesso riscontro negli altri paesi europei. “Quello che abbiamo ottenuto in Gran Bretagna è il risultato del nostro ‘touring’ costante per tutto il paese”, ha spiegato il cantante Kelly Jones, “ qui la radio, la televisione e i media ci hanno dato anche un notevole supporto. Ma noi siamo sicuri che gli Stereophonics riusciranno ad avere lo stesso numero di fan anche all’estero; ci vorrà forse più tempo, ma solo perché manca lo stesso tipo di supporto mediatico che abbiamo nella nostra nazione”. L’ultima volta che gli Stereophonics hanno suonato in Italia è stata l’anno scorso in occasione del Jammin’ Festival, durante il quale i membri della band sono stati costretti a ritirarsi nel backstage per evitare la pioggia di bottiglie e di scatolette di tonno lanciata sul palco dal pubblico. Nonostante tutto, Kelly nega fermamente di avere un brutto ricordo del nostro paese: “Non era stata un’esperienza negativa” ha precisato il cantante, “e non credo che ad Imola le bottiglie fossero effettivamente destinate a noi”. Gli Stereos erano attesi a Milano anche lo scorso ottobre, ma a causa dell’incidente avvenuto a Linate non hanno potuto esibirsi, come lo stesso Kelly ha confermato: “Quando sono andato all’aeroporto mi hanno detto che un aereo era caduto a Milano e quindi abbiamo dovuto sfortunatamente annullare il concerto perché non c’era modo di raggiungere la destinazione”. Speriamo che questa volta gli Stereophonics riescano veramente ad approdare nel nostro paese con il loro tour europeo che si aprirà ad Amsterdam e toccherà diverse città tra cui Digione e Parigi, per poi concludersi a Rotterdam. Successivamente i tre ragazzi gallesi torneranno a casa per lavorare su alcuni nuovi pezzi: “Recentemente abbiamo fatto qualcosa di nuovo in studio”, ha dichiarato Kelly, “ma registreremo il nuovo album solo il prossimo ottobre”. Nel frattempo i loro fan si devono accontentare della ripubblicazione di “Just enough education to perform”, il loro ultimo lavoro discografico al quale è stata aggiunta una cover di Rod Stewart: “Subito dopo la realizzazione di ‘JEEP’ avevamo cominciato a suonare ‘Handbags and gladrags’ durante i nostri concerti e ci siamo resi conto che il pubblico ne era entusiasta”, ha spiegato Kelly Jones, “e così abbiamo pensato che fosse un vero peccato non avere incluso questa canzone nel nostro ultimo album. Questo è il motivo che ci ha indotti ad optare per una sua nuova pubblicazione.”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
8 feb
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.