Mistonocivo, con il rock italiano
debutta la Flood di Corrado Rustici

Mistonocivo, con il rock italianodebutta la Flood di Corrado Rustici
Con i Mistonocivo debutta la Flood, la nuova etichetta di Corrado Rustici, storico collaboratore di Zucchero e uno dei più apprezzati musicisti italiani all'estero. La label, che può vantare un contratto di licenza in esclusiva per Virgin Music Italy, è stata fondata dallo stesso rustici da in società con i manager italiani Andrea Bariselli e Pier Forlani e con l'americano Arne Frager, uno dei fondatori di Liquid Audio oggi titolare del Plant Recording Studio di Sausalito.
La storia del gruppo, invece, è di quelle d'altri tempi: un gruppo rock di Vicenza, con una buona esperienza di concerti in provincia, bussa alle porte delle case discografiche, senza che nessuno apra la porta. Chi risponde, dopo vari tentativi, è uno dei più affermati produttori italiani. “All'inizio del '97 abbiamo inciso un CD autoprodotto in un migliaio di copie, che abbiamo spedito ovunque”, racconta il chitarrista Max Cagnoni. “Le risposte erano tutte del genere 'è troppo duro' o 'bisogna cambiare tutto, le melodie, gli arrangiamenti'. La risposta di Corrado è stata immediata: ci ha detto che era interessato, che dovevamo lavorare sui brani, ma senza stravolgerli”. La conversazione è andata avanti a distanza tra l'Italia e la California, dove Rustici abita, sviluppando la musica del gruppo, riconducibile a quello che una volta veniva chiamato “crossover”: rock sporcato da altri generi. Nel frattempo Rustici stava progettando l'esordio della sua etichetta, messa in piedi insieme a Pier Forlani e ad Arne Frager, gestore degli storici Plant Recording Studios a Sausalito, in California. Forlani ora è il manager della band, e segue i “suoi ragazzi” passo dopo passo. “Rustici già da un pò aveva l'idea di lanciare l'etichetta”, spiega il manager. “Solo che era un'idea senza artisti e inizialmente non volevano partire con artisti italiani, ma americani o inglesi. Quando abbiamo sentito i Mistonocivo ci siamo ricreduti”.
I Mistonocivo, così, lo scorso anno, sono andati ai Plant a lavorare al disco (“ci faceva un po' impressione lavorare in un posto con tutta quella storia”, commentano) e Forlani ha coinvolto sua figlia Claire –attrice con alle spalle alcune prove hollywoodiane come “Ti presento Joe Black” con Brad Pitt- nel video del primo singolo, “Black out”, uscito qualche settimana fa.
In questi giorni è in pubblicazione, invece, “Virus”, il disco di debutto della band e dell'etichetta sulla lunga distanza. I Mistonocivo ci tengono a sottolineare che questo è il loro disco, il disco di un gruppo, che lavora assieme dall'inizio alla fine: ”Io curo i testi”, spiega Cristiano Cortellazzo, cantante della band, “Anche se le idee nascono tutte in sala prove, come da una cellula: poi le sviluppiamo tutti insieme, melodia e musica; il testo solitamente viene dopo”.
Eppure, se c'è una cosa che contraddistingue il gruppo è il suono “raffinato” e un po' elettronico ottenuto in studio, grazie anche alla produzione di Rustici, contrapposto all'impatto più grezzo e diretto dimostrato dal vivo nei numerosi concerti effettuati nella penisola nelle ultime settimane. “Noi siamo rappresentati da entrambi questi aspetti”, spiega ancora Max. “Abbiamo avuto la possibilità di lavorare in determinati studi con gente di una certa esperienza come Corrado, che ha tirato fuori qualcosa di più quello da quello che sapevamo fare. Diciamo che in studio ci ha insegnato come sfruttare fino in fondo la nostre potenzialità. Forse il nostro concerto un più minimale, almeno come scelte di suoni. Dal vivo esprimiamo noi stessi e la nostra energia: questa è l'unica differenza. Ai concerti magari rinunciamo a delle basi, a dei suoni che sono presenti sul disco per rendere l'impatto più forte, per coinvolgere la gente subito e più direttamente…non è questo il senso del rock?”. Parlando più in generale di questa nuova etichetta, i responsabili della Flood Records non nascondono del resto le ambizioni della nuova impresa, che – grazie ai molteplici contatti americani del produttore e ai diritti di prima opzione in mano a Virgin per tutto il mondo – parte con prospettive di dimensione internazionale. Hanno origine negli USA, infatti, i successivi progetti discografici dell'etichetta (cui è collegata anche un'agenzia di management, Integral Pear Music Mgt), anch'essi destinati a prendere forma entro l'anno: un disco di pop elettronico ad opera della cantante/fotomodella californiana Sarah Davis e del musicista Sandro Mussida (figlio del celebre chitarrista della PFM) e l'album di debutto della cantante/poetessa/pluristrumentista diciassettenne L'aura, italiana trapiantata, anche lei, oltreoceano che (come Elisa) scrive e canta in lingua inglese. “Tutti e tre – ha spiegato a Rockol Bariselli, managing director della Flood Records – sono progetti che nascono dalla ricerca del talento e non da considerazioni di marketing. Per questo – aggiunge – ci siamo presi tutto il tempo necessario, dedicando due anni di lavoro alla realizzazione di ciascun album: non puntiamo agli 'one-shot', quello che ci preme è costruire carriere artistiche di lunga durata”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.