EMI, nessuna offerta interessante per le fabbriche di CD

EMI, nessuna offerta interessante per le fabbriche di CD
La major britannica, almeno per il momento, si terrà i suoi impianti di duplicazione di supporti digitali: le prospettive di guadagno nel passare il testimone alla tedesca Bertelsmann e alla britannica Disctronics sono troppo basse rispetto a quanto la EMI si aspettava di realizzare tagliando i costi di gestione dopo la cessione degli impianti (10 milioni di sterline), e di conseguenza la società ha ritenuto opportuno sospendere i piani di disinvestimento, annunciati già ai tempi in cui alla guida della società c'era Ken Berry e poi confermati dal suo successore Alain Levy.
Le proprietà EMI nel campo della duplicazione CD includono fabbriche dislocate in Gran Bretagna, negli Stati Uniti e in Europa continentale: Italia compresa, dove lo stabilimento ubicato presso i vecchi quartier generali della casa discografica, a Caronno Pertusella (Varese), è ora gestito da una società autonoma, EMI Operations Italy SpA, di cui è amministratore delegato e direttore generale Ludovico Dello Iojo. La capacità produttiva globale degli impianti EMI nel mondo è di 350 milioni di CD all'anno.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.