Comunicato Stampa: Tour teatrale di Max Gazzé

Comunicato Stampa: Tour teatrale di Max Gazzé
Credits: Emanuela Bonetti
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


TOUR TEATRALE 2002 DI MAX GAZZE’

Ognuno fa quello che gli pare? è il tour teatrale di Max Gazzè partito il 25 gennaio 2002 da Macerata. Il tour, 30 concerti da tenersi esclusivamente nei maggiori teatri stabili italiani, si propone come un complesso progetto artistico e civile, intorno al quale sono organizzate alcune iniziative in collaborazione con organizzazioni umanitarie e con diverse università.
Il tour teatrale approfondisce le caratteristiche musicali e testuali del repertorio di Max, ripensandole nella relazione con le particolari location: non soltanto è stata scelta una band e un tipo di arrangiamenti dei brani più consoni agli spazi teatrali, ma anche gli allestimenti, la scenografia e il disegno luci sono progettati perché i concerti traggano maggiore suggestione dal luogo che li accoglie.
Nel concerto, diviso in due parti, Max e la sua band interpreteranno brani tratti dall’intero repertorio di Gazzè. Nelle canzoni si affiancano e contrappongono, almeno idealmente, due temi: il disagio, quello sociale e quello esistenziale, e l’amore, le storie finite, quelle sognate, quelle felici.

Fondamentale il contributo artistico dei musicisti che compongono la band: alle tastiere Francesco Magnelli - tra i fondatori dei CCCP prima e CSI poi, lo storico gruppo per il quale Magnelli è anche arrangiatore e coautore, oltre che tastierista -; con Max canta Ginevra di Marco, la voce femminile che caratterizza la musica dei CSI. Anche la Bandabardò, una delle maggiori live band italiane, presta due suoi componenti al progetto: Finaz alla chitarra e Paolino alle percussioni; restano fedeli a Max, Cristiano Micalizzi alla batteria e Clemente Ferrari alle tastiere e fisarmonica (entrambi componenti storici della band e collaboratori delle sue produzioni discografiche; per Ognuno fa quello che gli pare? Ferrari ha anche orchestrato quattro brani e diretto l’orchestra che li interpreta).
La tournèe segue l’uscita del disco appena pubblicato dalla Virgin - Ognuno fa quello che gli pare?, un disco che seduce per la ricercatezza e l’intensità dei testi, per i contenuti melodici coinvolgenti, la vocalità più matura ed espressiva e le strumentazioni, innovative ed immediate a un tempo.
Alla tournée è associata un’iniziativa che unisce una particolare scelta civile ad una piccola curiosità offerta al pubblico: sarà allestita, infatti, una mostra itinerante nella quale verranno esposti alcuni dipinti di Gazzè, appassionato pittore per diletto dalla sua adolescenza. Le opere sono donate da Gazzè ad Intersos, organizzazione no-profit che interviene in qualsiasi parte del mondo dove si presenti un’emergenza umanitaria (tra le iniziative della Intersos la campagna mondiale contro le mine anti-uomo). Gli incassi della mostra saranno appannaggio della Intersos, a testimonianza del costante impegno sociale dell’artista.

Altra iniziativa che mira a creare un più ampio e articolato scambio con il pubblico è l’organizzazione di incontri con gli studenti universitari di alcune delle città in cui farà tappa il tour. Gli incontri vogliono essere l’occasione per un confronto sincero tra persone di generazioni diverse, con diverse formazioni culturali. Conclusione degli incontri un set acustico nel quale suoneranno con Max, Paolino e Finaz.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.