NEWS   |   Metal / 18/08/2012

Limp Bizkit: 'Potremmo smettere'. Poi subito la smentita

Limp Bizkit: 'Potremmo smettere'. Poi subito la smentita

La rivista 'Metal Injection' ospita un'intervista a Fred Durst in cui il musicista afferma che i Limp Bizkit 'hanno finito il loro ciclo'; immediatamente il chitarrista Wes Borland interviene per negare che una cessazione dell'attività sia in vista. La precisazione di Borland è arrivata via Twitter (“Quell'articolo è una follia”). Nell'intervista, in effetti, Durst dice solo - “solo” - che la popolarità dei Limp Bizkit è evaporata: “L'America è condizionata dalle vendite dei dischi. Quel che succede in America è sempre nuovo e spesso imprevedibile; noi siamo i Limp Bizkit, e non sappiamo fare altro che i Limp Bizkit. Nel 2000 avevamo 35 milioni di seguaci, oggi molti di solo se ne sono andati altrove. Il nostro momento di gloria è finito”. Solo tre mesi fa Durst aveva annunciato che la band stava lavorando su due nuovi progetti, dopo l'abbandono della Interscope e la firma con la Cash Money di Lil Wayne: l'album di studio “Stampede Of The Disco Elephants” e un seguito all'EP del 2005 'The Unquestionable Truth Part 1'. In aprile, peraltro, si era sparsa la voce che Durst volesse cacciare John Otto e DJ Lethal.

 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi