La Posh Spice scatena i suoi avvocati contro la Daihatsu

Pare che i giapponesi, per una volta, non siano stati molto furbi.

Victoria Adams ha dato mandato ai suoi avvocati di studiare una possibile azione legale contro l’industria automobilistica Daihatsu, rea di danni alla sua immagine. Ma cosa ha combinato l’azienda del Sol Levante? Lo scorso venerdì ha fatto pubblicare su alcuni quotidiani britannici una nuova pubblicità in cui la Posh è ritratta al fianco di una delle sue auto (verde, per la cronaca) e con la scritta “Una macchina verde? Dovrò rifarmi il guardaroba”. Simpatico. Peccato però che la Posh, oltre a non essere stata pagata, non fosse stata nemmeno avvertita. “E’ vero, è una campagna particolare, non l’abbiamo contattata. Però si capisce che si tratta di una pubblicità diversa, divertente”, ha riferito allargando le braccia un portavoce della Daihatsu. Ma la signora Beckham non la pensa così. E si sente odore d’una bella denuncia.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.