Decolla ‘RockImpresa’, progetto di formazione e di sostegno alla imprenditoria musicale giovanile: parla Roberto Cottica dei Modena City Ramblers

Decolla ‘RockImpresa’, progetto di formazione e di sostegno alla imprenditoria musicale giovanile: parla Roberto Cottica dei Modena City Ramblers
La regione Emilia Romagna, con i suoi oltre 2500 gruppi musicali e con un indotto crescente di studi di registrazione, manager, promoter, etichette discografiche indipendenti, scommette sulla attività legata al mondo musicale, attingendo dal sottobosco di gruppi che prolifera intorno alla via Emilia per sviluppare nuove piccole imprese.
“Se consideriamo la scena musicale come un settore industriale di piccole imprese che producono” - spiega Alberto Cottica, economista di formazione e fisarmonicista dei Modena City Ramblers, nonché fra i progettisti di RockImpresa - “quel che manca non sono i musicisti, ma le figure professionali di raccordo con il mercato. Per un ente pubblico che si ponga il problema di una politica di sviluppo culturale, la cosa giusta da fare non è distribuire sovvenzioni a pioggia, ma seminare competenze che permettano, a chi ha un progetto indipendente, di portarlo davanti al pubblico” L’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili della regione Emilia Romagna, in collaborazione con il Comune di Modena e con il sostegno del Dipartimento agli Affari Sociali della Presidenza del Consiglio e del Fondo Sociale Europeo, ha presentato un progetto pilota - realizzato dal Centro Musica - sull’imprenditoria musicale giovanile, in grado di offrire seminari di formazione, stage in aziende e un incubatore per le micro imprese.
Il corso, che prevede 500 ore di lezione complessive nel periodo aprile - dicembre ‘98, è rivolto a 32 giovani disoccupati residenti nel nord e centro Italia e si articola in quattro aree di specializzazione: discografia (per creare o lavorare in una casa discografica), management (per la gestione delle attività e dell’immagine di un musicista o di un gruppo), live (per la realizzazione di strutture di promozione spettacoli) e mixed media (per la produzione di supporti musicali quali, videoclip, cd rom, siti internet, magazine, trasmissioni radiofoniche o televisive).
Dopo due mesi di formazione (135 ore) con esperti del settore fra i quali Alberto Cottica, Gianni Maroccolo (bassista dei CSI), Massimo Gramigni (presidente di Assomusica), Bruno Sconocchia (manager e produttore di tournée), Andrea Raffini (consulente legale sul diritto d’autore e le normative SIAE), Oderso Rubini (produttore e operatore nel campo dei media), Stefano Bonagura (giornalista musicale), sono previsti stage in aziende del settore della durata di due mesi (73 ore) ed infine una “prova d’impresa” (185 ore) che consiste nella produzione di un disco o di un video, nella realizzazione di un concerto o di un tour. Durante questi mesi è prevista un indennità di frequenza per i partecipanti, oltre ad un contributo finanziario per la realizzazione dei progetti finali.
La seconda fase prevede poi la costituzione di nuove microimprese seguite dal Centro Musica, che svolgerà compiti di incubatore, mettendo a disposizione servizi, rete di relazioni, piani di sviluppo.
Informazioni sul bando (che scade il 20 di marzo) per partecipare alla selezioni, che si svolgeranno dal 20 al 30 marzo a Modena, si possono richiedere al Centro Musica, via Due Canali Sud, 3 - 411000 Modena - tel.059/206651 - fax.059/314377; e-mail:cmusica@comune.modena.it.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.