Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Italia / 26/02/1998

Sanremo: arrivano i Backstreet Boys e la città si blocca. Prove a porte chiuse e poi conferenza stampa tra i flash dei fotografi

Sanremo: arrivano i Backstreet Boys e la città si blocca. Prove a porte chiuse e poi conferenza stampa tra i flash dei fotografi
Dalle prime ore della mattina Sanremo era già invasa dai fans dei Backstreet Boys: torme di ragazzi sciamavano per le vie del centro alla ricerca - a quell’ora ancora inutile - dei cinque componenti della band. Il traffico si è infittito con il passare delle ore fino a paralizzarsi nella zona antistante al Teatro Ariston, dove urla e svenimenti si sono susseguiti fino alla fugace apparizione del gruppo. I cinque Backstreet Boys sono poi saliti in sala stampa dove, alla presenza dei fotografi, è stato loro consegnato il quadruplo disco di platino per le 400 mila copie vendute del loro album "Backstreet’s back". Sui pezzi che eseguiranno stasera, "All I have to give" e "As long as you love me", i Backstreet Boys hanno confermato l’utilizzo delle basi ma anche che canteranno dal vivo, e per dimostrarne la possibilità, hanno improvvisato una breve versione a cappella del loro hit "All I have to give". Scartate le ipotesi di progetti solisti, i ragazzi si sono dichiarati dispiaciuti se hanno infranto qualche cuore in Italia, respingono il ruolo di teen-idols e confermanoi di essere al lavoro su un nuovo album, che vedrà la luce entro la fine dell’anno. Proprio per dicembre è previsto il loro arrivo in Italia per dei concerti. La conferenza si è conclusa con una versione improvvisata per voce e ‘clapping’ di "Everybody", brano che ha scatenato la verve musicale della sala stampa. Per vederli sul palco davvero, invece, bisognerà solo aspettare qualche ora.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi