Madonna a Mosca pro-Pussy Riot. Il vicepremier russo: 'Sei una vecchia p*****a'

Madonna a Mosca pro-Pussy Riot. Il vicepremier russo: 'Sei una vecchia p*****a'

Altro che gli strali - e le azioni legali - di Marine Le Pen, che ha citato in giudizio Madonna (rea di aver usato un suo primo piano, con sovraimpressa una svastica, nella scenografia del suo tour) per diffamazione. Dmitri Rogozin, vicepremier russo di area nazionalista non nuovo a uscite decisamente sopra le righe, ha pesantemente insultato l'ex Material Girl, che due sere fa, in concerto a Mosca, si è apertamente schierata (facendosi scrivere il nome del gruppo sulla schiena) a favore delle Pussy Riot, il collettivo punk russo sotto processo in questi giorni - la sentenza di primo grado è attesa proprio per domani - per aver inscenato una protesta anti-governativa sul sagrato di una cattedrale moscovita.

"Ogni ex p*****a tende a dare lezioni di morale, specialmente quando si trova in tour all'estero", ha scritto Rogozin sul proprio account di Twitter, in risposta alla boutade della popstar, già nel mirino delle autorità religiose ortodosse locali.



Un gruppo di fedeli - armati di accendino, benzina e di poster della star da bruciare sulla pubblica piazza - ha infatti organizzato una protesta, in concomitanza con l'esibizione della capitale russa della cantante, per manifestare la propria contrarietà contro le posizioni liberali in materia sessuale, in particolare con il sostegno alla comunità omosessuale, di Madonna: Miss Ciccone, accusata di blasfemia, era già stato il bersaglio degli strali - nel 2008 - dell'arcidiacono ortodosso Andrei Kuraiev, che l'aveva definita senza mezzi termini "puttana straniera".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.