Comunicato Stampa: Maurizio Camardi in concerto

Comunicato Stampa: Maurizio Camardi in concerto
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

MATERIALI MUSICALI – I cd de Il Manifesto
Presenta

GIOVEDI’ 14 FEBBRAIO 2002
Ore 21,30
Ingresso 5 Euro

MAURIZIO CAMARDI

ALPHEUS
Via del Commercio, 36
Informazioni: 06.5747826

ANGELA MILANESE voce
MAURIZIO CAMARDI sax soprano/tenore
ALESSANDRO FEDRIGO basso
ALFONSO SANTINONE piano, tastiere
GIANNI BERTONCINI batteria

Ospiti speciali:
MASSIMO CARLOTTO e RICKY GIANCO

“La Frontiera Scomparsa” è la nuova fatica discografica di Maurizio Camardi, che presenterà l’album, uscito per Il Manifesto, all’Alpheus il 14 febbraio. Ospiti della serata del Maurizio Camardi Quintet sarà accompagnato da ospiti quali Ricky Gianco (figura storica del “beat” italiano e socio del “Clan” di Celentano) e Massimo Carlotto, valido scrittore italiano il cui ultimo libro “Le Irregolari” narra la cruda storia argentina delle Madres De La Plaza De Mayo e la loro coraggiosa quanto disperata lotta per conoscere la sorte dei figli desaparecidos. Prendendo proprio spunto dalle scene del libro, gli artisti trasportano idealmente il pubblico a Buenos Aires nel suolo antistante la Esquela Mecanica Argentina, luogo tristemente famoso per le torture e le uccisioni dei prigionieri politici avvenuti tra il 1976 e il 1983. Qui Caimardi propone una milonga su cui Gianco e Carlotto dedicano parole ai più dei 30.000 giovani e non solo fatti scomparire nel nulla dai militari argentini. La suggestiva musica di Caimardi, ricca d’intensa forza espressiva, è una delle più riuscite contaminazioni tra jazz e suoni latini, un calore che il nuovo album e lo spettacolo sanno trasmettere con forza.

Maurizio Camardi
con Kammerensemble
La Frontiera scomparsa

Natura sincretica e sguardo alle alterità del mondo: questa la sintesi e la fisionomia musicale dell’ultimo cd di Maurizio Camardi, intitolato La frontiera scomparsa. Sincretismo di colori timbrici, d’inflessioni armoniche, di curvature melodiche che stratificano l’ascolto, brano dopo brano, in un viaggio attraverso sculture e mondi che convivono e dialogano scambiandosi lingue, strumenti, ritmi, energie, idealità. Brani policentrici, dunque, che sfuggono alla localizzazione certa, spinti a prediligere mescolanze di sapori e climi anche lontani, legati tuttavia da una matrice profonda, quella della ricerca dell’altro, di quel che non si è. E proprio l’altro, l’altrove, in generale l’alterità, sono il tratto cospicuo di questi suoni organizzati in brani che parlano, narrano, urlano di storie diverse, di luoghi alla ricerca di una chiarificazione caratteriale e di un confronto con il mondo tutto. Sponde etniche e inflessioni rock, canzoni e sfumature jazz, si mescolano senza fondersi, riconoscendo le anime, gli stili, gli orizzonti di cultura e arte di ciascuna fonte.
La frontiera scomparsa, appunto, qualità alta di un percorso artistico maturo e originale. Rispetto alla precedente produzione di Maurizio Camardi con il manifesto (Nostra patria è il mondo intero 1998), troviamo qui una presenza di voce e canto assai più estesa, virata verso la canzone sofisticata d’autore, con arrangiamenti ricercati e persuasivi. Compagni di viaggio consolidati sono il pianista Alfonso Santimone, il bassista Alessandro Fedrigo e il batterista Gianni Bertoncini, cui sono aggiunte le percussioni di Leonardo di Angilla, la chitarra di Daniele Santimone e la splendida voce di Angela Milanese. Ma il disco di Maurizio Camardi presenta anche altri tratti rilevanti. Gli ospiti, innanzitutto: Ricky Gianco, Ermanno Giovanardi, voce dei La Crus che duetta splendidamente con Angela Milanese in Ailleurs, l’attrice Lella Costa che narra con forte impatto emotivo un testo dello scrittore Massimo Carlotto, una testimonianza civile sulle morti per amianto.
E poi il progetto solidale, nato da un accordo tra il manifesto e Maurizio Camardi da un lato, e dall’altro la Fondazione Choros, ICS consorzio italiano di solidarietà e Banca Etica: parte del ricavato di ogni copia venduta del disco sarà destinata a un progetto di microcredito in Serbia, un finanziamento riservato all’avvio e al sostegno di attività nel campo dell’agricoltura, dell’artigianato, delle attività commerciale.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.