Tenco cercò di evitare il Sanremo del '67

Tenco cercò di evitare il Sanremo del '67

Come riporta l'agenzia ANSA, Luigi Tenco cercò di evitare la partecipazione al Festival di Sanremo del 1967, kermesse che si concluse tragicamente con il suicidio del cantautore in lizza, quell’anno, con il brano “Ciao amore, ciao”: a rivelarlo oggi, durante un convegno sulla vita e sulle opere dell’artista tenutosi a Genova, è Vittorio Scapin, ex batterista della band che accompagnava Tenco durante le esibizioni dal vivo.

“Luigi proprio non voleva saperne di andare a Sanremo”, ha dichiarato il musicista, “E mi chiese di sostituirlo. Io accettai e lui mi disse che ne avrebbe parlato ai dirigenti della RCA, all’epoca sua casa discografica. In seguito non seppi più nulla.”. Luigi Tenco si suicidò (anche se sulle cause della morte si dibatte ormai da decenni) il 26 gennaio del 1967 in una suite dell’hotel Savoy con un colpo di pistola.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.