NEWS   |   Industria / 26/07/2012

Conti in rosso, HTC restituisce a Beats Electronics la metà delle sue quote

Conti in rosso, HTC restituisce a Beats Electronics la metà delle sue quote

Neanche un anno fa, agosto 2011, il produttore di smartphone e tablet HTC acquistava per 300 milioni di dollari il 50 per cento delle quote di Beats Electronics, la ditta attraverso cui Dr. Dre e il produttore discografico Jimmy Iovine producono e commercializzano cuffie e altoparlanti ad alta fedeltà. L'idea era di integrare i rispettivi prodotti, anche in funzione del progetto di lancio di un servizio di musica digitale concretizzatosi all'inizio di questo mese con l'acquisto della piattaforma di streaming MOG.



Ora, però, dovendo far fronte a un conto economico in negativo (fatturato in calo del 27 per cento nel secondo trimestre, - 58 per cento nei ricavi netti) HTC ha deciso di fare marcia indietro, restituendo a Beats il 25 per cento delle azioni in suo possesso: di conseguenza la sua quota si riduce al 25 per cento, mentre i fondatori del marchio riconquistano il 75 per cento.


 
Un comunicato diffuso da HTC precisa tuttavia che il costruttore taiwanese continuerà a collaborare con Beats, e una campagna marketing congiunta a livello mondiale è già in programma per i prossimi mesi. La società ha anche concordato di estendere l'erogazione di una linea di credito a basso tasso di interesse a favore del partner, garantendogli fino a 225 milioni di dollari a titolo di contributo al  finanziamento dell'espansione internazionale dell'attività e alla produzione autonoma di apparecchiature, una volta che il suo contratto con Monster Cable verrà a scadenza a fine anno.