Frangar Non Flectar: ‘ ‘Tribe’ è un album di emozioni’

A pochi giorni dalla pubblicazione di “Tribe” per la debuttante Sciopero Records, Perez, bassista e voce dei Frangar Non Flectar, ha raccontato a Rockol come la sua band è giunta a questo nuovo capitolo dopo differenti esperienze. "I Frangar Non Flectar (in latino, ‘mi piego ma non mi spezzo’) nascono dieci anni fa: da allora ci siamo sempre fatti coinvolgere dagli eventi come nel caso delle molteplici esperienze con il teatro, il cinema e ora l’incontro con l'etichetta gestita degli Yo Yo Mundi (vedi news)".
Ma facciamo un passo indietro. Nel 1997 i FNF incontrano Dario D’Ambrosi per il quale scrivono ed eseguono in scena le musiche degli spettacoli “Frammenti del Marat-Sade”, “L’ombra dei bambini felici contro Capitan Uncino” e “Allucinazioni da psicofarmaci”. “Ci eravamo stancati di suonare dal vivo e con D’Ambrosi abbiamo trovato una nuova forma di espressione”, spiega Perez. “E’ stata un’esperienza interessante che per diretta conseguenza ci ha portati a incidere la colonna sonora per il film 'Se non mi vuoi' della regista italo-tedesca Miriam Pucitta”. Nel ’99 i Frangar Non Flectar pubblicarono, solamente per il popolo di internet, il video di “Sere d’inverno” costato solo 68.000£. “In questi giorni stiamo pensando ad un nuovo video. L’importante ora è trovare la formula ideale, è necessario capire qual’è il mercato a cui vogliamo rivolgerci. E’ inutile spendere soldi inutilmente se tanto verremo rifiutati dalle emittenti televisive o avremmo solo passaggi notturni".
Nel 2000, i quattro iniziano a lavorare alla costruzione di un loro studio di registrazione. “Ci siamo conosciuti sulla strada e siamo sempre stati assieme. E’ questo il significato di ‘Tribe’: siamo una vera e propria tribù. Il nuovo studio discografico è casa nostra, un appartamento in affitto che abbiamo trasformato con mesi di lavoro. E’ la nostra isola felice, abbiamo quello che ci serve e lì creiamo tutta la nostra musica. E’ il massimo del minimo”, continua il bassista. “Tra tutte le canzoni che abbiamo scritto per il nostro ultimo album abbiamo scelto solo quelle che ci emozionavano. Qualcuno può rimanere spiazzato dalla sequenza poco omogenea dei brani, ma per noi sono sempre le diverse facce della stessa medaglia”.
Tra i progetti futuri del quartetto ci sono dei remix e i concerti (si vocifera di un tour promozionale della Sciopero Records). “Le nostre esibizioni dal vivo sono molto influenzate dalle nostre esperienze teatrali. Abbiamo sempre amato lo show come spettacolo vero, abbiamo sempre cercato preparati in tutto, anche nell’abito di scena. Un concerto è diametralmente opposto alla recitazione, ma le esperienze teatrali ci hanno insegnato ad utilizzare dei meccanismi che prima ci erano meno chiari. Giochiamo con la nostra immagine e, a volte, improvvisiamo, ma è sempre tutto preparato a tavolino”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.