Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 22/01/2002

Midem, Richard Branson si confessa: 'Avrei voluto tenermi la Virgin'

Midem, Richard Branson si confessa: 'Avrei voluto tenermi la Virgin'
Il magnate britannico si è pentito di avere venduto la sua prima creatura discografica alla major multinazionale EMI. “Mi sarebbe piaciuto tenere la Virgin”, ha confessato in un'intervista rilasciata al Midem News, l'organo di informazione quotidiana che accompagna ogni anno le giornate della fiera internazionale del disco di Cannes; “ma mi sono trovato costretto a vendere – ha aggiunto Branson – in seguito alle manovre che la British Airways orchestrò all'epoca contro la mia compagnia aerea e della recessione economica che seguì alla guerra del Golfo”.
Nella stessa intervista, Branson critica le scelte del management EMI di liberarsi del suo ex collaboratore Ken Berry per fare posto ad Alain Levy (“gli artisti non sono contenti che sia stato liquidato, per EMI e Virgin è stato un gran brutto colpo”) e se la prende anche con le scelte troppo conservatrici dei programmatori radiofonici (“se fai parte di una band sperimentale, oggi hai ben poche possibilità di farti ascoltare. Non sono più i tempi di John Peel, che trasmetteva in radio la musica dei Pink Floyd”).
L'imprenditore inglese non si sbilancia invece sul futuro della sua nuova impresa discografica, la V2, ultimamente sottoposta ad una rivoluzione che ha portato all'allontanamento di Jeremy Pearce (vedi news): “Sembra che Stephen Navin (il nuovo numero uno ad interim, vedi news) si stia divertendo e sono sicuro che resterà più a lungo dei tre mesi previsti”, ha dichiarato Branson. “Ma non ho ancora deciso chi guiderà la V2 in futuro”.