NEWS   |   Pop/Rock / 26/07/2012

Reazione a catena: dai Maroon 5 agli MGMT in video

Reazione a catena: dai Maroon 5 agli MGMT in video

Sono entrambi americani (i primi di Los Angeles, i secondi di New York), sono entrambi gruppi e hanno entrambi cinque componenti ufficiali. Ma le somiglianze tra i Maroon 5 e gli MGMT finiscono qui. I primi infatti sono partiti dal funky e hanno strizzato spesso l’occhio al pop più commerciale, mentre i secondi hanno nel tempo mantenuto costante il loro stile elettronico e indie rock. Diverso il modo di porsi, diverso il target di riferimento, insomma … più lontani di così era difficile pensarli, eppure in soli sei passi anche questa volta riusciremo a collegarli!

“Payphone” Maroon 5 feat. Wiz Kalifah Da “Overexposed” (2012)
Era il 2003 quando, grazie al singolo “This love” i Maroon 5 si presentavano al mondo con le loro sonorità funky e il loro frontman/sex symbol Adam Levine. Ora, a quasi dieci anni di distanza, si ripresentano con “Payphone”, primo singolo ufficiale estratto dal loro quarto lavoro in studio. La canzone vede la collaborazione tra il gruppo e il rapper di Pittsburgh Cameron Jibril Thomaz, meglio noto come Wiz Kalifah, unico ospite insieme a Blake Shelton (la star del country che ha affiancato Levine come giudice a “The Voice”) presente nell’album “Overexposed”.

Contenuto non disponibile


“Young, wild and free” Wiz Kalifah feat. Snoop Dogg e Bruno Mars Da “Mac & Devin Go to High School” (2011)
Wiz Kalifah e Snoop Dogg hanno le stesse passioni: l’hip hop, le donne, i soldi, la crew e … l’erba! Sì è vero, sembra il più classico dei clichè, ma in “Young, wild and free”, prima collaborazione dei due rapper dopo il remix di “Black and yellow”, non fanno altro che ribadire che a loro la vita piace viverla così. A testimoniarlo anche l’arresto che nel 2010 ha coinvolto Wiz Kalifah per possesso e spaccio di marijuana durante il suo "Waken Baken Tour" e quello che, nel gennaio di quest’anno, ha portato alla reclusione del veterano Snoop Dogg per le stesse ragioni.

Contenuto non disponibile


“California Gurls” Katy Perry feat. Snoop Dogg Da “Teenage dream” (2010)
Si potrebbe parlare della sua relazione col cantante dei Gym Class Heroes Travis McCoy o di quella finita male con Russel Brand, del fatto che nonostante i genitori predicatori e l’inizio di carriera nel coro della Chiesa abbia raggiunto la fama mondiale con una canzone che inneggiava all’amore saffico, oppure si potrebbe semplicemente dire che Katy Perry è una cantante più unica che rara. Lo si capisce guardandola ma soprattutto ascoltandola durante i suoi live dove, oltre a far divertire il pubblico, riesce (cosa ben più difficile) a dimostrare di essere in grado di ballare, suonare e cantare senza mai sbagliare nulla. Parte del successo del suo ultimo “California Dreams Tour”, però, lo si deve anche agli incredibili allestimenti, che riprendendo il video della cantante di Santa Barbara insieme a Snoop Dogg, hanno ricreato un “dolcissimo” mondo immaginario in pieno stile Willy Wonka.

Contenuto non disponibile


“E.T.” Katy Perry feat. Kanye West Da “Teenage dream” (2010)
Dallo stesso album contenente il duetto con Snoop Dogg per omaggiare la loro amata California arriva anche la collaborazione con un altro rapper e produttore tra i più potenti d’America: Kanye West, che ha accompagnato Katy Hudson, o Perry che dir si voglia, nella canzone E.T. Grazie a questi due featuring e al successo delle altre canzoni scelte per rappresentarlo, “Teenage Dream” è stato l’unico album ad eguagliare il primato di “Bad” del re del pop Michael Jackson relativo al numero di singoli estratti presenti alla numero 1 della classifica americana (cinque per entrambi).

Contenuto non disponibile


“Erase me” Kid Cudi feat. Kanye West Da “Man on the Moon II: The Legend of Mr. Rager” (2010)
Kanye West lo ha scoperto e Kid Cudi non ha deluso le aspettative del suo talent scout. Dopo di lui però, che oltre a “Erase me” ha scelto Kid come featuring per “Welcome to Heartbreak” e “All of the lights” (insieme a Rihanna), anche altri si sono accorti della bravura del rapper di Cleveland. Tra questi due esponenti importanti del mondo della dance, ovvero David Guetta, che l’ha chiamato a cantare in “Memories” (dall’album “One love”, 2009) e i Crookers, che hanno prodotto il remix della sua Day’n’night portando la canzone alla portata di un mercato molto più ampio.

Contenuto non disponibile


“Pursuit of happiness” Kid Cudi feat MGMT Da “Man on the Moon: The End of Day” (2009)
In origine furono gli Aerosmith e i Run DMC … molto più tardi a prendersi la briga di unire il mondo del rap a quello del rock ci hanno pensato Kid Cudi e gli MGMT. La canzone in questione è contenuta nel quarto atto dell’album (diviso in cinque atti, o parti) “Stuck”, che comprende anche una collaborazione col maestro Kanye West e con Common per la canzone che campiona (in versione molto meno aggressiva) la “Poker face” di Lady Gaga.

(Barbara Cifalinò)

Contenuto non disponibile

 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi