KaZaA blocca il programma di file sharing, in attesa del verdetto dei giudici

Non è solo per la popolarità guadagnata in pochi mesi di vita, ma anche per le sue vicissitudini giudiziarie che il sito olandese, celebre per avere lanciato in rete il software “peer to peer” FastTrack, può avanzare la pretesa di raccogliere l’eredità di Napster (se ne seguirà nel bene e nel male le sorti, invece, è ancora tutto da vedere).
Abbandonato l’atteggiamento spavaldo degli esordi, la Internet company dei Paesi Bassi ha ora deciso di adottare una tattica più prudente, impedendo ai potenziali nuovi utenti di scaricare il discusso programma dalla rete finché i giudici olandesi non avranno detto la loro sulla causa che la vede imputata per presunta violazione dei copyright musicali controllati dalle maggiori case discografiche (vedi news). Un pronunciamento sulla vertenza, in piedi da fine novembre, è atteso per la fine di questo mese: intanto KaZaA ha informato, tramite un messaggio postato sul suo sito Web, della decisione volontaria di sospendere temporaneamente la disponibilità di FastTrack, oggi utilizzato anche da altri popolarissimi servizi di file sharing come Morpheus e Grokster (sito e software fanno capo a due società distinte, entrambe finanziate e gestite da Niklas Zennstrom, un trentacinquenne di origine svedese). La tesi difensiva sostenuta dalla Web company olandese rimane però la stessa: Zennstrom e i suoi collaboratori sostengono che, a differenza di Napster, il suo programma non consente di controllare ed eventualmente censurare il comportamento dei singoli utenti, mancando un server centrale che gestisce tutte le operazioni.
Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.