I Mission Of Burma di nuovo ‘on the road’

A diciassette anni di distanza dal loro tour d’addio, tornano sul palco i Mission Of Burma per una serie di concerti.

Pur non avendo mai raggiunto una larga popolarità, il gruppo si è costruito una fama solida, grazie anche all’ammirazione espressa da fan celebri come R.E.M. e Moby, e come ha confermato la grande richiesta di biglietti: tutto esaurito per le due date a New York del 12 e 13 gennaio, così come per il concerto al club 608 di Boston del 10 gennaio, nonostante il gruppo si sia esibito sotto il nome di Myanmar. Il chitarrista Roger Miller, che soffre da anni di problemi all’udito causati dall’esposizione a suoni ad alto volume, è costretto a suonare dietro una barriera di plexiglass che lo separa dal batterista Peter Prescott. .


I Mission Of Burma concluderanno la serie di concerti di reunion ad aprile in Gran Bretagna, comparendo al festival “All tomorrow’s parties”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.