Virgin e HMV pronte a vendere musica digitale: ma le major non ci stanno

Le grandi catene europee del retail musicale sono pronte a lanciarsi nella vendita di musica in formato “liquido” o digitale. Lo ha confermato all'agenzia Reuters Neil Ferris, direttore commerciale della britannica Tornado, ditta che ha collaborato come fornitrice di tecnologia allo sviluppo dei progetti di vendita on-line che hanno per protagonisti i Virgin Megastores di Francia e Gran Bretagna (i primi sono dall'estate scorsa di proprietà del gruppo multimediale transalpino Lagardere), del concorrente britannico HMV e del retailer musicale olandese Fredgaard.

I siti dei quattro operatori commerciali consentiranno agli utenti Internet di prelevare musica a pagamento in cambio di una tariffa fissa per download o del versamento di un canone di abbonamento; successivamente, ha aggiunto Ferris, verrà consentito ai clienti di portare i propri registratori portatili in negozio per scaricare direttamente il contenuto dei dischi prescelti.

Tutti i rivenditori devono però ancora superare due ostacoli principali prima di poter pensare di realizzare un profitto dalla vendita di musica on-line.

Il primo è di ordine tecnico e riguarda la mancanza di un consenso, allo stato attuale, su un software standard che garantisca a tutti i consumatori la possibilità di riprodurre la musica acquistata in rete su ogni genere di pc o di lettore portatile. Il secondo, ancora più grave, riguarda la disponibilità dei contenuti: le major discografiche, che hanno lanciato proprie iniziative in materia disponibili per il momento solo negli Stati Uniti (MusicNet e Pressplay, vedi news), non sembrano disponibili a concedere in licenza i loro cataloghi a terze parti che desiderino avventurarsi nel business della musica digitale. Tra rivenditori e case discografiche è già scoppiata al riguardo una accesa polemica, e in diversi paesi (come la Francia e la stessa Inghilterra) i primi hanno minacciato di snobbare per ritorsione i prodotti delle major anche nei loro punti vendita tradizionali. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.